Allattamento al seno: istruzioni per l’uso

Niente di meglio di una bella poppata per un bambino. Scopriamo tutti i segreti per allattare al meglio.

di Francesco Giuseppe Ciniglio 12 febbraio 2013 17:21

L’allattamento al seno è tutt’altro che un’operazione semplice. Per allattare un bambino in maniera naturale nel modo corretto è fondamentale intrattenere alcune precauzioni. Vediamo dunque qualche consiglio utile per tutelare la salute dei più piccoli e garantir loro un pasto sostanzioso e nutriente.

Allattamento al seno – Istruzioni per l’uso

Scegliere di allattare naturalmente un bambino è la migliore scelta che una madre possa fare.  Il latte materno, infatti, è l’alimento maggiormente indicato per l’infante, poiché, consente a quest’ultimo di soddisfare il suo fabbisogno nutrizionale. Come se non bastasse protegge dalle malattie ed è gratuito.

– Posizione ideale per l’allattamento

Come allattare? Solo attraverso una postura adeguata è possibile dar vita ad un buon allattamento, dato che in caso di movimenti scorretti potrebbe aggravare delle problematiche preesistenti. Per tale ragione sarebbe bene tenere il piccolo di fianco, rivolto verso il corpo materno, con il viso dinanzi al seno della mamma e il naso davanti al capezzolo. Attenzione, l’infante non dovrà mai ruotare il capo per raggiungere il capezzolo.

– Come attaccare il bambino al seno

Il piccolo deve attaccarsi afferrando simultaneamente areola e capezzolo. Chi avesse intenzione di sostenere il seno durante l’allattamento, dovrà ricordarsi di non cingere mai il capezzolo con delle dita a forbice. Grazie a queste precauzioni, il latte scorrerà liberamente fuori dalla ghiandola mammaria.

– Comfort

Nel corso dell’allattamento è fondamentale il relax. Per tale ragione è preferibile utilizzare sgabelli e cuscini per il sostegno delle gambe.

– Come allattare

Sarebbe preferibile alternare le due mammelle, in modo da tenere il medesimo quantitativo di latte in entrambe. Come fare? Attaccare il bimbo al seno preferito e non appena si stacca, attaccarlo all’altro. Se egli rifiuterà la mammella, staccandosi prontamente, vorrà dire che è sazio. Ovviamente una nuova seduta di allattamento dovrà essere iniziata dalla mammella offerta per ultima.

–  Capezzolo ed igiene

Non è fondamentale una pulizia accurata, visto che il latte materno provvede ad igienizzare. E’ fondamentale lavarsi con detergenti naturali e tenere il seno all’aria aperta il più possibile. Nel caso di irritazioni, è preferibile disinfettare il latte spremuto per lenire la ferita.  Occhio alla pulizia del capezzolo. Non usare mai deodoranti e saponi profumati, in modo da dare la possibilità al neonato di riconoscere l’odore materno.

2 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti