ƒ

Come combattere le doppie punte

Le doppie punte sono "l'iceberg" di capelli secchi e sfibrati. Ma non è una situazione irrisolvibile: bastano piccole attenzioni quotidiane.

di Giorgia Martino 19 luglio 2012 11:05

E sì, signore mie, i capelli non son mica roba da poco! Per quanto possiamo pensare al trucco, il parrucco sarà sempre fondamentale per essere belle e fascinose: volete mettere una chioma sana, lucente e folta rispetto ad un cumulo di pagliericcio rovinato da sole, salsedine, tinture, piastre, permanenti, decolorazioni e chi più ne ha più ne metta?

Uno degli spauracchi principali di una capigliatura “in forma” è rappresentato senza ombra di dubbio dalle doppie punte: quelle lingue biforcute (nei casi peggiori anche triforcute) che spuntano dall’estremità della chioma come tanti serpenti che tanto veleno ci fanno fare! Come ovviare a questo problema?

Innanzitutto smettiamola di dividere le doppie punte per capello come passatempo, seminando i filini esanimi dei capelli staccati per casa, e cominciamo a fare qualcosa di serio cominciando dallo shampoo: quale usare? Soprattutto in estate, quando i capelli vengono lavati tutti i giorni o quasi, occorre scegliere un detergente delicato e mai aggressivo. Quindi meglio evitare i prodotti antiforfora o contro i capelli grassi, perché rischieremmo solo di stressare una struttura già danneggiata di base. Meglio, dunque, uno shampoo neutro, magari che specifica di poter essere usato tutti i giorni, e ancora meglio se contiene del balsamo, presentandosi così come prodotto “due in uno”.

Passiamo ora al dopo shampoo: la maschera. Ce ne sono tante in commercio, ma perché non farsela da sé in modo da risparmiare e da avere, nello stesso tempo, un prodotto completamente naturale? Basta mescolare un rosso d’uovo con tre cucchiai di olio di semi di lino, e applicare il composto sui capelli bagnati, tenendolo in posa mezzora e risciacquandolo con acqua tiepida. Inoltre l’olio di semi di lino può essere aggiunto al solito balsamo o utilizzato puro sulle doppie punte ogni giorno.

A proposito del quotidiano: è importante anche e soprattutto cosa si mangia. I capelli secchi e sfibrati spesso sono semplicemente il sintomo di carenze nutrizionali. Quindi, via libera a vitamine e minerali di frutta e verdura e ai grassi buoni di alimenti come l’olio di oliva.

Detto ciò, potete solo aspettare qualche settimana prima di vedere i sicuri miglioramenti. E ricordate: una spuntatina ogni mese o mese e mezzo non può che far bene!

14 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti