Come curare le smagliature in gravidanza

Dai trattamenti topici al laser, consigli per le donne in attesa

di Miss Milla 11 aprile 2014 8:34

Una delle paure più grandi paure delle donne in attesa è quella di veder comparire sulla propria pancia e sul seno delle smagliature, le smagliature sono piccole striscioline sulla pelle che compaiono più spesso sul ventre nelle ultime settimane di gravidanza quando la pancia è in rapida espansione per accogliere al bambino in crescita.

Le smagliature sono causate dalla rottura delle fibre elastiche del derma, inizialmente sono rosate poi diventano più scure e nella maggior parte dei casi sono indelebili, per questo le donne le temono tanto. In genere sono determinanti i fattori genetici ma anche la velocità con cui la pancia si allarga e quindi si distende la pelle.

Bisogna dunque evitare di prendere molto speso in poco tempo, inoltre è consigliabile bere molta acqua e favorire l’idratazione della pelle. Potete prevenire le smagliature utilizzando delle creme specifiche, ma generalmente non diminuiscono la comparsa delle smagliature.

Successivamente invece potete utilizzare trattamenti topici come i farmaci a base di tretinoina(Retin-A) e acido glicolico, il cui uso è però vietato in gravidanza e durante l’allattamento. I trattamenti laser possono aiutare a migliorare l’elasticità della pelle e a modificare la pigmentazione in modo che sia più simile alla propria carnagione. Nessun trattamento però è completamente risolutivo.

Anche le tecniche estetiche basate su micro-asportazioni della cute da trattare non danno attualmente risultati apprezzabili. Ad ogni modo state tranquille perchè con il passare del tempo i segni saranno sempre meno evidenti e non vi accorgerete più neanche di averle, se anche qualche smagliatura dovesse rimanere ricordatevi che è per una buona causa.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti