ƒ

Curcuma in cucina, proprietà e benefici

La curcuma ha proprietà curative e tanti benefici per la salute

di Anna Cantarella 6 marzo 2017 16:57

La curcuma è una spezia nota anche con il nome di zafferano delle indie , utilizzata nella cucina indiana e mediorientale. La sua radice si utilizza da oltre 5000 anni nella medicina ayurvedica come depurativo e contiene curcumina, proteine, glucosio, vitamina C e fruttosio.

> CURCUMA, PROPRIETA’ TERAPEUTICHE E BENEFICI

Secondo numerosi studi la curcuma ha proprietà antiossidanti da attribuire alla presenza della curcumina. La curcuma inoltre sarebbe un ottimo antinfiammatorio, digestivo ed epatoprotettore in grado di disintossicare il fegato depurandolo dalle scorie accumulate nel tempo. Inoltre, grazie alla sua elevata proprietà antinfiammatoria, la curcuma è un noto rimedio contro le artriti,e le infiammazioni muscolari in generale e avrebbe benefici anche sulla pelle. Altri studi hanno sottolineato le proprietà della curcuma per rinforzare le difese immunitarie grazie alla sua attività immunostimolante.

In commercio infatti esistono integratori a base di curcumina che si possono assumere in caso di influenza o malanni di stagione per accelerare la guarigione.
In cucina la curcuma si può utilizzare sotto forma di radice fresca oppure in polvere e per aumentare la capacità dell’organismo di assimilarla in grandi quantità la curcuma andrebbe sempre associata al pepe e ad un olio vegetale per beneficiare al meglio delle sue proprietà.

> GOLDEN MILK, RICETTA ORIGINALE

La curcuma in polvere si può aggiungere come spezia alle zuppe, alle minestre e anche alle verdure al forno o spadellate. Esattamente come si fa con lo zafferano, si può utilizzare la curcuma in polvere per preparare un risotto alla curcuma. Infine una tisana fatta con la radice di curcuma può essere un valido aiuto contro le sindromi da raffreddamento.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti