ƒ

Dieci sorprendenti statistiche sul sesso

Il sesso porta con sé varie leggende metropolitane, ma qual è la realtà dei fatti? Esistono le statistiche per offrire un quadro più veritiero delle cose.

di Giorgia Martino 6 agosto 2012 9:12

Sul sesso spopolano dicerie e leggende metropolitane, ma ci sono tante cose che non sappiamo e che ci dicono le statistiche. Vediamone alcune:

  1. Papilloma virus. Il 50% degli uomini e delle donne adulti/e e sessualmente attivi/e contraggono l’HPV, ossia il virus da papilloma virus. Può essere sia ad alto che a basso rischio, e nei casi peggiori e non curati può anche provocare cancro dell’utero. In genere il sistema immunitario combatte il virus da sé.
  2. Congedo di maternità. Due terzi delle donne che hanno avuto il loro primo figlio fra il 2001 e il 2003 hanno lavorato durante la gravidanza, e l’80% di loro ha lavorato fino a un mese prima di partorire. La statistica in questione dimostra come le donne che hanno lavorato nell’ultimo periodo siano quindi il doppio del 44% che ha lavorato in gravidanza tra il 1961 e il 1965.
  3. Partner sessuali. Se si parla di avventure di una notte i numeri salgono, ma se si tratta di contare partner sessuali più fissi (con cui una relazione fisica è stata mandata avanti anche per anni), le donne dai 20 ai 59 anni hanno una media di storie sessuali più durature con quattro partner nella loro vita, gli uomini della stessa età arrivano a una media di sette “sex-fidanzatine fisse” nell’arco della loro esistenza.
  4. Amici o qualcosa di più? Due terzi degli studenti universitari afferma di aver avuto amici con cui hanno fatto sesso in modo costante, mancando però di una relazione sentimentale con i diretti interessati. Solo l’8% afferma di non aver mai fatto sesso con un amico o un’amica.
  5. Raggiungere l’orgasmo. Le statistiche americane affermano che il 75% degli uomini raggiunge sempre l’orgasmo durante il sesso, mentre solo il 29% delle donne vanta la stessa fortuna.
  6. Dormire nello stesso letto. Un adulto sposato su 10 afferma di dormire da solo.
  7. Quando si perde la verginità? Gli uomini in media perdono la verginità a 16 anni, le donne intorno a 17. E sembra anche che l’età in cui si perde la verginità dipenda da vari fattori, come l’impulsività.
  8. Uomini e aiuti andrologici. Circa il 5% degli uomini sui 40 anni e dal 15 al 25% degli uomini oltre i 65 anni vivono problemi di disfunzione erettile.
  9. Le dimensioni non contano. Le medie scientifiche americane parlano di normalità dai 12 ai 18 cm di lunghezza del pene.
  10. Sesso e procreazione. Una donna russa del 18° secolo detiene il record per aver fatto nascere il maggior numero di figli: 69 marmocchietti avuti in 27 gravidanze con 16 coppie di gemelli, 7 serie di tre gemelli e 4 serie di 4 gemelli. Tra gli uomini, al primo posto si trova un imperatore marocchino che, secondo il Libro dei Guinness dei primati, ha avuto almeno 342 figlie e 525 figli, e dal 1721 era noto per avere 700 discendenti maschi.

1 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Tags: ricerca · sesso
Commenti