Dipendenza da internet e social network: Facebook fa ingrassare

Troppe ore sul web e sui social network producono effetti negativi sia sulla linea che sul portafogli?

di Francesco Giuseppe Ciniglio 28 gennaio 2013 16:19

Che la dipendenza da internet e social network sia tutt’altro che positiva per la salute non è certo un mistero, ma pochi sarebbero arrivati a pensare che questa “patologia moderna”, sempre più diffusa, potesse persino essere causa di sovrappeso.

Facebook fa ingrassare? Stando ai dati provenienti da una prestigiosa ricerca condotta dall’Università di Pittsburgh e l’Università della Columbia, il popolare social network sarebbe un prezioso alleato del “cibo spazzatura”.

Facebook e junk food amici? Appare singolare, ma stando ai dati offerti dallo studio Usa, che ha trovato ampio spazio sulle pagine del Journal of Consumer Research, il rischio di ingrassare aumenterebbe considerevolmente se nella lista contatti sono presenti “amici reali”, capaci di influenzare l’autostima con un semplice parere.

Dipendenza da internet e sovrappeso – I risultati della ricerca

Entrando nel dettaglio, sembrerebbe esservi una chiara connessione fra l’uso dei social network e la diminuzione della capacità di autocontrollo. L’interazione online via Facebook, Twitter, Google+ &co. con i propri amici, finirebbe con l’aumentare il grado di confidenza tra le persone e ridurre la capacità di controllo. Quest’ultima, indispensabile anche per mettersi al riparo dagli attacchi di fame che solitamente fanno la loro comparsa dopo una “chattata”.

Il ricorso al cibo spazzatura dopo aver chiacchierato su internet, infatti, è una cattiva abitudine che si manifesta di frequente. Tra le altre cose, i social network causerebbero una vera e propria “shopping mania”, sia online sia nei negozi su strada. L’accrescimento della confidenza e dell’autostima, dunque, si pagherebbe con qualche chilo di troppo e le “tasche vuote”.

Dipendenza da social network e sovrappeso – Considerazioni

Ovviamente i dati provenienti dalla ricerca Usa vanno presi con “le molle”. Le variabili da prendere in considerazione in questi casi sono molteplici, inoltre, un vero e proprio aumento di peso è stato registrato esclusivamente in coloro che passavano sul popolare social network 6-7 ore o più. Ad ogni modo, in questi casi vale il vecchio adagio “prevenire è meglio che curare”.

2 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti