Ecco il miglior rimedio naturale per curare i malanni di stagione

Perchè affidarsi a dei medicinali quando vi sono delle soluzioni presenti in natura molto più affidabili?

di Francesco Giuseppe Ciniglio 19 gennaio 2013 21:31

Malanni di stagione addio grazie ad un semplice rimedio naturale?  La salute è una cosa seria e non va mai trascurata. Chi è già alle prese con l’influenza o teme di esserne interessato, farebbe bene a leggere questo articolo. Parleremo, infatti, di un prodotto naturale in grado di frenare i sintomi dell’influenza, ovvero della tisana antibiotica.

Malanni stagionali e cure naturali – Cosa c’è da sapere

Ogni anno freddo e gelo finiscono con il causare i classici sintomi influenzali (mal di gola, raffreddore, emicrania) disturbi che spesso vengono curati con farmaci antipiretici, antinfiammatori oppure nei casi più gravi, con antibiotici.

Purtroppo quest’ultimi sono nocivi per l’organismo, dato che vanno ad indebolire le difese immunitarie, rendendo l’organismo sempre più debole e dunque esposto a nuovi attacchi influenzali.

Ragionale per la quale, sarebbe bene ricorrere ad un rimedio naturale. Di cosa stiamo parlando? Di una semplice tisana antibiotica.  Come prepararla? Vediamolo subito.

Tisana antibiotica – Ricetta

Ingredienti

1 Limone biologico intero (fondamentale la provenienza bio, poiché gli altri limoni presentano bucce interessate da trattamento chimico);

Uno spicchio d’aglio;

Acqua

Preparazione

Lavare il limone per poi immergerlo in un pentolino stretto con all’interno un quantitativo d’acqua pari ad una tazza, unitamente ad uno spicchio d’aglio.

Attendere l’ebollizione a fiamma media, calcolando sette minuti esatti e non di più, poiché prolungando il tempo di ebollizione, il limone tenderà a bucarsi, lasciando fuoriuscire il liquido in esso contenuto. In quel caso la tisana, pur essendo ugualmente efficace, assumerà un sapore troppo sgradevole.

Una volta trascorsi i 7 minuti, bisognerà rimuovere il pentolino dal fuoco e gettare immediatamente sia il limone sia lo spicchio d’aglio, lasciando che la tisana si intiepidisca. Dopo qualche minuto sarà possibile berla.

Tisana antibiotica – Quando e come assumerla

Qualora si sia interessati da febbre e tutti i sintomi ad essa associati, è possibile assumere la tisana ogni 3-4 ore, a mo’ di antibiotico. Un rimedio  naturale eccellente anche per contrastare bronchiti, herpes e il virus dell’asma.

Chi invece non ha ancora sperimentato i sintomi influenzali e desidera prevenire, può assumere la tisana una volta al giorno per un periodo di 3 giorni. Attenzione ad aggiungere zucchero, dato che quest’ultimo può agevolare la diffusione dei batteri. In caso di saporaccio, meglio ricorrere ad un cucchiaino di miele.

–   Contenitore

Fondamentale che la tisana venga fatta bollire in un contenitore di vetro o di terracotta, dato che questo tipo di tisana a contatto con il ferro e altri tipi di metalli, tende a perdere le sue proprietà benefiche. Identico discorso per il cucchiaio, che dovrebbe essere di legno. Il gusto non sarà eccezionale, ma gli effetti non tarderanno a venire. Provare per credere.

7 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti