Frutti di bosco, cioccolato e tè: l’elisir del buonumore

Una ricerca americana ha scoperto che in alcuni cibi vi sono componenti chimici che richiamano la struttura dei principi di farmaci stabilizzatori dell'umore.

di Giorgia Martino 21 agosto 2012 18:48

Secondo gli scienziati del Torrey Pines Institute for Molecular Studies in Florida esistono dei cibi che sono in grado di donare subito il sorriso. Essi sono i mirtilli, i lamponi, le fragole, il tè e l’onnipresente cioccolato. In questi cibi vi sarebbero infatti delle sostanze chimiche che hanno una somiglianza strutturale con l’acido valproico, principio attivo utilizzato in farmacia come stabilizzatore dell’umore.

A tal proposito ha affermato Karina Martinez-Mayorga, responsabile della ricerca:

Le molecole del cioccolato, una larga varietà di frutti di bosco e il tè contengono specifici acidi grassi omega-3 che hanno dimostrato possedere un effetto positivo sull’umore. Le nostre indagini svelano che sono i componenti responsabili dei sapori di tali cibi ad essere strutturalmente simili all’antidepressivo acido valproico.

Le molecole che abbiamo individuato si aggiungono a molte altre già scoperte in precedenza. Si tratta di una larga quantità di composti che in futuro potrebbero essere impiegati come modulatori dell’umore, consumati come cibi, ma anche inseriti in farmaci, bevande e integratori. Si tratta di specifici alimenti che possono aumentare il buonumore associati ad uno stile di vita salutare, ma che possono affiancare anche le terapie farmacologiche.

I risultati di questa scoperta sono stati presentati al convegno nazionale dell’American Chemical Society di Philadelphia, dove questi alimenti sono stati definiti “comfort foods“.

2 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti