ƒ

Gravidanza, come mantenersi in forma

Durante i nove mesi di gestazione, ci si può continuare a prendersi cura di se stesse, in modo da evitare danni troppo importanti alla forma fisica.

di Giorgia Martino 8 agosto 2012 17:29

Vivere con il pancione non è comodissimo, ma se si fanno le cose giuste e si evitano quelle sbagliate è comunque un’esperienza che vale la pena di vivere. Ecco come alimentarsi e come mantenersi in forma con il pancione “a tutto tondo”.

Cosa bere durante la gravidanza

Durante i 9 mesi, meglio evitare l’alcol per non mettere a repentaglio la vita del piccino che si porta in grembo. Infatti recenti ricerche hanno confermato la tossicità dell’alcol durante la gravidanza. Meglio ridurre anche il caffè e in genere le sostanze a base di caffeina, perché è stato dimostrato che ad alti livelli di caffeina corrisponde in genere un basso peso del nascituro.

Attenzione all’alimentazione

Durante la gravidanza, si dovrebbero assumere adeguate quantità giornaliere di calcio, oltre ad introdurre cibi con buoni livelli di carboidrati e proteine e con pochi grassi. Cercate di mangiare almeno tre porzioni di frutta più tre porzioni di verdura al giorno e bevete almeno 10 bicchieri di acqua al dì.

State attente al pesce crudo e alla carne, perché potrebbero essere fonti di contaminazione chimica o parassitaria. I rischi che si corrono sono contaminazione da pesticidi, metalli pesanti, sostanze cancerogene e da piombo.

Assumete, piuttosto, alimenti ricchi di vitamina A, come carote, spinaci e cavoli, e alimenti ricchi di ferro, come gli spinaci, i fagioli, i tuorli d’uovo, i frutti di mare,  le noci e i cereali integrali.

L’acido folico

L’acido folico è importantissimo per lo sviluppo del bambino in grembo. E’ infatti coinvolto nella formazione del DNA del feto. Gli esperti di nutrizione consigliano 0,4 mg di acido folico al giorno, e a maggior ragione una donna incinta non dovrebbe farselo mancare. Sembra infatti che una carenza di acido folico sia correlata all’aumento di malformazioni nel nascituro.

L’acido folico è presente nel fegato, nelle verdure verdi, nei legumi, nelle patate, nei cereali, nel germe di grano, nel lievito, nei tuorli d’uovo e negli agrumi. Tuttavia, per ovviare alla riduzione di tale sostanza che si può verificare con la cottura, è consigliabile un’ulteriore integrazione di acido folico.

Attività fisica in gravidanza

L’attività fisica non è sconsigliata in gravidanza, anzi: può aiutare la donna a mantenere il più possibile la forma e a facilitare il recupero dopo il parto. Ovviamente non si può fare attività fisica in modo sconsiderato o come una donna che non è in stato interessante. Meglio optare per la ginnastica dolce, o ancora meglio per dei corsi di attività fisica specifici per donne incinte. In questo modo non vi stancherete troppo e nello stesso tempo manterrete buona la funzione del sistema cardiovascolare, mantenendo anche un buon tono muscolare. Potete inoltre in questo modo prevenire il diabete gestazionale, mantenere una buona postura e ridurre il mal di schiena tipico della gravidanza. E volete mettere la possibilità di non ingrassare troppo? Tutto ciò non farà altro che migliorare il vostro umore e la vostra autostima, anche se, ripetiamo, la parola d’ordine con il pancione soprattutto è “moderazione”. Ovviamente bevete più del solito, perché ne avete più bisogno!

Le donne incinte che vogliono continuare a fare attività fisica devono assolutamente chiedere consiglio ad un medico, che saprà consigliare il programma adatto, le vitamine da assumere eventualmente, e soprattutto si renderà conto, a seconda dello stato della paziente, se la donna in questione è nelle condizioni di fare sport.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti