Il 90% dei coniugi tradisce per salvare il proprio matrimonio

Da un sondaggio condotto da un noto sito di incontri, è risultato che 9 persone su 10 tradiscono per continuare a stare con il proprio coniuge.

di Giorgia Martino 15 luglio 2012 19:13

E se le scuse non potevano bastare rispetto al tradimento, quel “Cielo, mio marito!” adesso ha una motivazione in più per non essere pronunciato in preda al panico: sembra infatti che 9 persone su 10 tradiscano per amore del coniuge e per salvare il matrimonio.

Il sondaggio che ha portato a questi risultati è stato condotto da AshleyMadison.com, un noto sito di incontri specifico per persone sposate che vogliono tradire. L’indagine è stata effettuata sugli oltre 123 mila iscritti al sito, ed è emerso che l’88% degli uomini e il 91% delle donne tradiscono per salvare il proprio matrimonio. Tuttavia, prima di arrivare al tradimento (e quindi prima di iscriversi al sito in questione), sembra che il 78% degli intervistati avesse tentato altre vie meno clandestine e più lecite: il 67% degli uomini aveva già provato nuove posizioni a letto per rianimare degli incontri intimi oramai monotoni, il 73% delle donne aveva già scelto la strada della biancheria intima sexy, il 61% degli uomini e l’84% delle donne si erano rivolti ad un terapeuta di coppia o ad un sessuologo e un altro 61% aveva tentato più approcci contemporaneamente. Ma, considerando il loro iscriversi ad AshleyMadison.com, si vede che nulla di ciò è andato in porto.

Commentano i membri dello staff di AshleyMadison.com:

Le persone sposate ritengono che il sesso non sia la cosa più importante in un matrimonio e non reputano la mancanza di rapporti intimi un motivo di separazione, ma allo stesso tempo non sono disposti ad accettare l’astinenza per il resto della loro vita e per questo motivo pensano ad una relazione esterna al loro matrimonio.

Una domanda sorge spontanea: e se si mettesse in conto che il rapporto non funziona più e semplicemente si pensasse ad una separazione consensuale? Non ci sarebbero meno cuori feriti in giro? Perché, se è vero che occhio non vede e cuore non duole, la coscienza, per chi ce l’ha, rischia di diventare spietata.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti