Il segreto per vivere a lungo: diventare vegetariani

Mangiare carne accorcia la vita? Stando ad una ricerca "Made in Usa", chi intrattiene una dieta vegetariana tende a vivere molto di più.

di Francesco Giuseppe Ciniglio 18 ottobre 2012 12:56

I vegetariani tendono a vivere più a lungo e a conservare uno stato di salute migliore di chi mangia carne. A rivelarlo è una ricerca condotta dall’Adventist Health Study su un gruppo di persone dedite a non consumare cibi animali.

Vantaggi di una dieta vegetariana

Il suddetto studio ha comprovato che, gli alimenti generalmente consumati nei regimi alimentari vegetariani (cereali integrali, frutta, verdura, legumi) sono in grado di ridurre il rischio di contrarre tumori, diabete di tipo 2 e malattie cardiovascolari.

Non a caso, nell’anno 2002 il National Institutes of Health ha erogato una borsa di studio alla Loma Linda University per protrarre gli studi sui benefici di una dieta vegetariana, iniziati negli anni 70.

La ricerca, ad oggi, ha coinvolto quasi 100.000 cittadini di Canada e Stati Uniti d’America. Secondo i dati che emergono da essa, gli uomini vegetariani vivrebbero una media di 83 anni, mentre le donne circa 86 anni, contro una media di 74 anni per gli uomini e 79 anni per le donne che mangiano carne.

Dieta vegana

Oggetto dello studio anche i vegani, ovvero coloro che si rifiutano di utilizzare uova, latte, latticini e qualunque altro prodotto realizzato grazie allo sfruttamento degli animali.

Secondo la ricerca, i vegani peserebbero in media 30 chili in meno rispetto agli onnivori, presentano una minor resistenza all’insulina e le loro difese immunitarie tendono ad essere molto più forti.

Ovviamente ciò è dovuto anche ad uno stile di vita salutare, generalmente improntato sul rifiuto di alcool, sigarette e droghe.

Vegetariani – La situazione italiana

Stando al rapporto Eurispes 2011, gli italiani vegetariani sarebbero più di 5 milioni, mentre lo 0.4% della popolazione è vegano.

Sono le donne a manifestare più interesse per questo regime alimentare (7%) contro il 5% degli uomini, stesso discorso per i vegani (0.5% contro 0.3%).

Considerazioni

Ad oggi, i vegetariani sono sempre più numerosi e vanno a rappresentare il 10% della popolazione italiana. E’ lecito pensare che, tra i tanti fattori che hanno fatto sì che molti italiani scegliessero  una dieta vegetariana, ci sia anche l’illustre parere di Umberto Veronesi, oncologo di fama mondiale, da sempre accanito sostenitore della dieta vegetariana.

60 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti