ƒ

L’acqua di cocco: tanto potassio per chi fa sport

L'acqua di cocco contiene molto più potassio delle bevande per sportivi, il tutto ad un basso contenuto di sodio.

di Giorgia Martino 22 agosto 2012 22:56

Quando si fa sport in genere si utilizzano bevande a base di sali minerali, come magnesio e potassio, per ripristinare l’equilibrio idrosalino dell’organismo. E’ stato scoperto che l’acqua di cocco può tranquillamente supplire a tali energy drink. Lo studio è stato fatto proprio paragonando il contenuto in sali minerali dell’acqua di cocco con quello delle bevande più comunemente usate dagli sportivi, come il Gatorade e il Powerade.

Gli esperti dell’Indiana University hanno così sentenziato al 244° National Meeting Exposition dell’American Chemical Society (ACS). Ha affermato Chandashri Bhattacharya, autore della ricerca:

Le persone che si dedicano a un moderato esercizio fisico che comporta una massiccia sudorazione potrebbero trarre molti benefici dal bere l’acqua di cocco. L’acqua di cocco è infatti una bevanda naturale che contiene cinque volte in più il potassio incluso in drink specifici per lo sport, come il Gatorade o il Powerade. Ogni volta che vengono i crampi ai muscoli, il potassio contenuto nel cocco aiuterà gli sportivi a sbarazzarsene naturalmente. Si tratta di una bevanda salutare capace di riempire di sostanze nutritive benefiche l’organismo”.

L’alimentazione dell’uomo occidentale medio è a basso contenuto di potassio e ad alto contenuto di sodio: in questi casi aumentano i rischi di morte per malattie cardiache. Il team di Bhattacharya ha scoperto che l’acqua di cocco contiene fino a 1500 mg di potassio per litro, contro i 300 mg per litro presenti nel Gatorade e nel Powerade.

L’acqua di cocco, inoltre, ha solo 400 mg per litro di sodio, rispetto ai 600 mg per litro delle bevande più usate per lo sport. Tuttavia questo non risulta positivo per tutti gli sport, perché in alcuni casi l’esercizio fisico è così intenso da produrre una fortissima sudorazione, e in questo caso l’acqua di cocco non riuscirebbe a restituire tutto il sodio perduto.

Dal punto di vista economico, inoltre, sembra che l’acqua di cocco sia equivalente a quello degli energy drink usati dagli sportivi.

9 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti