ƒ

Le 10 peggiori scuse per cui non mangiate sano

Nutrirsi in modo equilibrato sempre più utopia per i più? Scopriamo insieme gli alibi maggiormente utilizzati.

di Francesco Giuseppe Ciniglio 5 aprile 2013 17:47

Mangiare sano? Purtroppo non a tutti piace intrattenere un’alimentazione equilibrata e ricca di cibi salutari. Ecco dunque un “fiorire” di scuse pur di evitare di alimentarsi in maniera corretta. Quali sono le più gettonate? Vediamole insieme:

1) Le verdure hanno un brutto sapore

Nulla di più falso. In realtà le verdure possono avere un gusto eccellente, tutto sta nel saperle condire e cuocerle con cura. La maggior parte delle persone tende a cuocerle troppo a lungo, finendo con l’alterarne i principi nutritivi. Fondamentale anche ricorrere ad una particolare cottura come quella al vapore. Tornando ai condimenti, niente di meglio di mandorle tritate e aceto balsamico.

2) Ho poco tempo per cucinare

Per mangiare correttamente non è fondamentale eseguire un pasto di più portate, ma può essere sufficiente optare per il proprio piatto preferito con un contorno (es. pollo, orata, salmone con insalata, etc). Così facendo, in pochi minuti, sarà possibile ottenere un pranzo completo e genuino, stando alla larga dai cibi precotti, ricchi di conservanti e calorie.

3) Dolci, caramelle e patatine le tengo in casa per i bambini, tuttavia, alle volte le mangio anch’io

Bisognerebbe insegnare ai bambini a mangiare cibi sani (cereali integrali, frutta, verdura, legumi, pesce e carni magre), sostituendo le bibite gassate con tè verde, tisane e similari. Ovviamente di tanto in tanto è sempre possibile concedersi un piccolo snack al cioccolato.

4) Amo troppo i cibi salati

Ovviamente non è un pizzico di sale a fare la differenza, ma una vera e propria montagna. Per tale ragione sarebbe bene evitare i cibi pronti e ricordarsi di non superare il fabbisogno massimo giornaliero di sodio raccomandato.

5) Il cibo fresco si perde subito

Le cose non stanno proprio così, dato che tutto sta nell’imparare a conservare gli alimenti nel modo giusto. Come? Ad esempio verdura e frutta andrebbero riposte sul secondo scaffale del frigo, protetta da degli appositi sacchetti di plastica. Così facendo sarà possibile conservarle anche per una settimana. E’ inoltre bene ricordare che cibi come banane, mele e pomodori, si conservano perfettamente a temperatura ambiente.

[continua a pagina 2]

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti