ƒ

L’insalata: condita è meglio!

L'insalata è sinonimo di piatto leggero e senza calorie. Eppure condirla con l'olio extravergine di oliva la rende ancora più salutare. Vediamo perché...

di Giorgia Martino 15 luglio 2012 11:16

L’insalata è il piatto tipico dell’estate: fresca, veloce e leggera, non appesantisce la linea e la digestione, e in più non deve essere cucinata. Tuttavia, come condirla? A dispetto di quanti affermano che bisogna andarci parchi con i condimenti, una ricerca condotta da un team della Purdue University dimostra che le insalate vanno condite in abbondanza per assimilarne meglio vitamine e nutrienti. L’importante è che però il condimento in questione sia ricco di grassi insaturi, come l’olio extravergine di oliva.

Marco Ferruzzi, specialista in scienze dell’alimentazione, è giunto a tale risultato sottoponendo 29 volontari ad un test in cui di volta in volta si faceva mangiar loro dell’insalata condita prima con grassi saturi, come il burro, poi con grassi monoinsaturi, come l’olio di oliva, e ancora con grassi polinsaturi, come l’olio di mais. Per ogni tipo di condimento, inoltre, si provavano due tipi di grammature: prima 3,8 grammi, e poi 20 grammi. Dopo aver consumato l’insalata condita in vari modi e in varie quantità, i volontari sono stati sottoposti ad un prelievo per capire ogni volta quanti carotenoidi assorbivano, valutando composti come la luteina, il licopene e il betacarotene. Queste sostanze sono liposolubili, e per questo maggiore era il condimento utilizzato più facilmente venivano assorbite! Tuttavia il condimento migliore, secondo gli esperti in questione, è l’olio di oliva, che permette il massimo assorbimento di carotenoidi con la minore assunzione di grassi aggiunti.

Ovviamente, dovendo tenere d’occhio la linea, possiamo ben comprendere che, se non condire l’insalata la rende disgustosa e poco assimilabile come nutrienti, affogarla nell’olio diventa un vero attentato per i nostri adipociti! Afferma a tal proposito Andrea Ghiselli, ricercatore dell’Istituto Nazionale di Ricerca sugli Alimenti e sulla Nutrizione:

Purtroppo, essendo un popolo di ciccioni, siamo ossessionati dai grassi e vorremmo eliminarli del tutto dalle nostre tavole. Ma i grassi sono indispensabili e vitali, per assorbire le vitamine liposolubili e non solo. L’olio d’oliva è perfetto per condire l’insalata ed è vero che non ne servono quantità enormi.

Dunque, anche in questo caso, la parola chiave è equilibrio!

3 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti