ƒ

Pidocchi, rimedi naturali efficaci: cura e prevenzione

Prevenire il contagio e distruggere questi fastidiosi animaletti adottando le giuste precauzioni.

di Francesco Giuseppe Ciniglio 14 ottobre 2012 15:09

Con la riapertura delle scuole, le mamme si ritrovano a dover fare i conti con l’allarme pidocchi, piccoli esseri che amano infestare le testoline dei bambini, per poi trasferirsi su quelle dei propri genitori.

I pidocchi, infatti, non risparmiano nessuno, adorano saltare da una testa all’altra, causando non pochi problemi ai “nuovi infettati”. Di seguito alcuni consigli per evitare il contagio e curare i pidocchi con dei semplici rimedi naturali ( e non).

1) Attenzione agli oggetti personali

I pidocchi sono animaletti astuti, tuttavia, non hanno “superpoteri”, anzi, non sanno nemmeno saltare. Per questo motivo hanno bisogno del contatto diretto per transitare da una testa all’altra. Evitando di scambiarsi cappelli, pettini, caschi, sciarpe, cuscini e salviette o ammucchiarli tra loro, sarà possibile impedire il contagio.

2) Uso di prodotti specifici

Per procedere all’elimnazione dei pidocchi, è necessario utilizzare dei prodotti specifici. A tale scopo, niente di meglio delle mousse e dei gel con piretrina e permetrina. Questi prodotti dovranno essere lasciati in posa per almeno una decina di minuti.

Le uova situate sui capelli potranno essere rimosse grazie a pettini dai denti fitti, che andranno utilizzati partendo dalla radice. Il trattamento andrà ripetuto ogni settimana.

3) Disinfettare

Cuscini, abiti, accessori, lenzuola, peluche e qualsiasi altro oggetto che potrebbe essere stato contaminato, dovrebbe essere disinfettato attraverso un lavaggio a secco o con acqua calda, lasciando il tutto all’aria aperta, per almeno 48 ore. Pure le spazzole dovranno essere pulite attraverso un’immersione nell’acqua calda o con un lavaggio con lo shampoo.

4) Rimedi alternativi

Se i pidocchi dovessero manifestarsi periodicamente, è possibile adoperare rimedi alternativi ai prodotti specifici, che alla lunga possono finire con il rovinare i capelli.

Come fare? Può essere sufficiente utilizzare un normalissimo shampoo, abbinandolo a del balsamo (meglio abbondare). Quest’ultimo andrà a intrappolare i pidocchi, rendendo molto più agevole l’eliminazione delle uova.

Quando la chioma è umida, bisogna pettinarla utilizzando dei pettini con denti fini, partendo dalla radice e passando della carta. Il trattamento andrà ripetuto per una settimana e dovrà durare almeno un mese.

Ulteriori consigli

Se l’infezione da pidocchi proviene da un bambino che frequenta la scuola, è necessario controllare i capelli di tutti i familiari e avvisare l’istituto. Non è indispensabile tenere il bambino lontano dalla classe dopo il trattamento, tuttavia, è bene chiedere che i suoi oggetti personali siano tenuti distanti da quelli degli altri bimbi.

2 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti