Smartphone e tablet ai bambini, pro e contro

L'utilizzo del tablet per i bambini può nascondere alcuni rischi che le mamme devono conoscere

di Anna Cantarella 4 marzo 2017 11:00

I bambini sono sempre più precoci e anche i genitori più attenti avranno notato l’irrsistibile attrazione che i bambini, anche di età inferiore a 5 anni, hanno per i dispositivi elettronici come smartphone e tablet. Utilizzo del tablet per i bambini però, sebbene apparentemente possa sembrare innocuo, secondo gli esperti potrebbe nascondere numerosi rischi che vale la pena conoscere.

Smartphone ai bambini, rischi

Secondo gli esperti l’età giusta in cui si può cominciare ad avere a che fare con questi strumenti si aggira attorno ai 12-13 anni. Ovviamente questo significa che i bambini non devono usare abitualmente smartphone tablet nel periodo prima dell’adolescenza. Il motivo è semplice: i bambini non sono in grado di gestire le conseguenze della fruizione attiva che richiedono questi dispositivi e rischiano di avere deficit di attenzione e problemi di socializzazione.

Utilizzo tablet bambini

Chiaramente è impossibile, e sarebbe anche nocivo, impedire del tutto ai bambini di acquisire dimistichezza con questi apparecchi. La strada giusta è quindi quella di stabilire regole ferree da seguire, come ad esempio mezz’ora al giorno e ad orari limitati. Mai usare il tablet prima dei compiti perchè il gioco è un’attività che deconcentra. Infine siate sempre presenti quando vostro figlio usa un tablet in modo che possiate guidarlo nell’interazione e controllare quello che guarda o che fa.

E’ giusto dare il cellulare ai bambini?

In linea generale non dovreste mai dare il vostro cellulare in mano ai bambini senza controllo. Allo stesso modo, non è corretto acquistare uno smartphone di uso personale prima dei 13 anni e senza il diretto controllo degli adulti. Se avete deciso di acquistare un tablet o uno smartphone a vostro figlio, spiegategli che sarete sempre voi a controllare l’uso che ne fa, controllerete gli sms ricevuti, i messaggi delle chat, le foto pubblicate su Facebook per la sua sicurezza e incolumità.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti