Smettere di mangiare le unghie e renderle forti, sane: trucchi

Dire addio all'onicofagia e godere della bellezza di unghie curate e belle a vedersi? E' possibile.

di Francesco Giuseppe Ciniglio 8 gennaio 2013 17:27

Mangiare le unghie è una bruttissima abitudine, specialmente quando riguarda le donne. L’onicofagia colpisce tantissime persone di sesso femminile. Purtroppo non sempre il gentil sesso trova un modo “sano” per scaricare lo stress.

Per fortuna smettere di mangiare le unghie non è un’utopia, tutto sta nel utilizzare i trucchi e dei trattamenti specifici. Con un po’ di motivazione e dei prodotti “ad hoc”, sarà molto più semplice preservare la bellezza delle proprie unghie.

Onicofagia – Come smettere di mangiare le unghie

In genere questo vizio è ascrivibile ad un disagio interiore, un modo autolesionista per sfogare stress e ansie su di sé. In alcuni casi questa cattiva abitudine può derivare da noia  o essere un modo per tenere a freno l’aggressività.

Questo vizio oltre ad essere antiestetico, alla lunga può causare infezioni e minare l’autostima, dato che le mani ne risultano danneggiate.

Come smettere? In primis sarebbe bene porsi delle domande sui motivi della propria infelicità e provare a risolvere le problematiche che provocano stati ansiosi, al fine di stroncare il disagio psicologico. Un imperativo categorico da darsi, che deve essere supportato dalla motivazione, fissando come obiettivo quello di abbandonare questo vizio pericoloso sia per la salute che per la bellezza delle proprie mani.

1) Fare una lista

E’ sufficiente trovare 3 motivi in grado di agevolare l’abbandono di questa malsana pratica. Qualche esempio? Impossibilità di sfoggiare le proprie unghie nelle occasioni mondane, invidiare le amiche per le unghie perfette, etc. Qualunque sia la motivazione scelta, l’importante è che questa sia in grado di  “dare la scossa”.

2) Una mano “si” e una mano “no” – Esperimento

Le unghie in genere crescono in una sola settimana. Un buon test potrebbe essere quello di mangiare quelle di una sola mano, lasciando crescere quelle dell’altra per 7 giorni. Le differenze balzeranno subito all’occhio e sarà più semplice smettere.

3) “Mai senza una lima”

Avere una limetta sempre con sé può aiutare a contrastare questo brutto vizio. Questa andrebbe usata ogni qualvolta nasca la tentazione di rosicchiare le unghie.

Come rendere le unghie forti e sane

1) La sera prima di recarsi a letto, è bene spalmare una crema idratante per le mani per poi coprirle con dei guanti di cotone, a patto che siano soffici. Al risveglio, le mani appariranno morbide e vellutate.

2) Le fumatrici hanno la possibilità di rimuovere le macchie di nicotina dalle mani grazie al limone. E’ sufficiente tagliarlo a metà e infilare le dita in una di queste per qualche minuto.

3) Se le unghie appaiono fragili e hanno la tendenza a spezzarsi, può essere sufficiente mettere le dita in ammollo in una bacinella con dell’olio d’oliva e del succo di limone per circa 10 minuti a sera. In questo modo si smacchieranno e appariranno più forti.

Conclusioni

Ammirando la bellezza delle proprie mani, sarà molto più semplice placare questo atteggiamento autodistruttivo, provare per credere.

1 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti