Una cena estiva con le barchette di lattuga ai formaggi

Via libera alla freschezza con questa ricetta ottima per le serate afose e per quei momenti in cui non si ha voglia di cucinare!

di Giorgia Martino 8 luglio 2012 13:59

Mangiare d’estate a volte diventa un’impresa: cucinare diventa difficile, sia perché accendere i fornelli aumenta il calore sia perché mettersi lì ad aspettare in mezzo ai vapori che tutto sia concluso e pronto fa passare l’appetito. Allora l’unico escamotage può essere quello dei piatti pronti e freddi, magari da conservare in frigo per poterli consumare in più riprese (conservazione dei cibi permettendo ovviamente).

Una ricetta buona, sana, completa e leggera per una cena estiva è quella che proponiamo oggi: sono delle barchette di lattuga ai formaggi, sono semplici da preparare e non richiedono molto tempo, massimo tre quarti d’ora. Vediamo insieme come prepararle in dosi per 4 persone:

–       Innanzitutto sistemiamo su un piatto da portata 8 grandi foglie di lattuga.

–       Tagliuzzare 200 g di foglie di lattuga a parte e metterle in un’insalatiera, a cui aggiungere 200 g di formaggio asiago tagliato a listarelle sottili.

–       A parte, mescolare sbattendo 2 cucchiai di aceto con un po’ di sale e con 1 cucchiaino di pasta di senape, 1 cucchiaino di brandy e 200 g di gorgonzola dolce, fino ad ottenere un impasto omogeneo e fluido.

–       Uniamo 3 cucchiai di olio extravergine di oliva e un po’ di pepe all’emulsione appena preparata e continuare a mescolare.

–       A questo punto condiamo con questa salsa l’insalata preparata in precedenza con la lattuga ed il formaggio Asiago e versiamo il tutto nel piatto da portata su cui abbiamo già sistemato le grandi foglie di lattuga.

Ovviamente via libera alle sostituzioni: al posto dell’Asiago possiamo utilizzare anche la scamorza fresca, la mozzarella, la crescenza, il primosale, la formaggella, così come al posto del gorgonzola, per dare alla ricetta un taglio più dietetico, possiamo utilizzare del formaggio fresco spalmabile senza grassi, tipo Philadelphia light. Insomma, spazio alla fantasia, e soprattutto spazio alla freschezza!

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti