Allattare il bambino mentre si è influenzate? Si può, ma…

E' importante fare attenzione ad allattare il piccolo quando si è influenzate: il problema non è nel latte, ma nella vicinanza del viso a quella del bambino.

di Giorgia Martino 5 ottobre 2012 20:36

Una domanda che possono farsi le madri è se possono continuare ad allattare il neonato anche con l’influenza. La risposta è sì, si può, anche se si stanno prendendo farmaci antivirali.

Il latte materno, infatti, è su misura per il suo bambino, e fornisce anticorpi specifici di cui i piccoli hanno bisogno per combattere le infezioni. Per cui, una madre che allatta il proprio bambino mentre è influenzata comunque riesce a proteggerlo dall’infezione contro cui il suo corpo sta combattendo.

Tuttavia, se si è influenzate, è importante esporre il piccolo a meno germi possibili. I bambini corrono infatti più pericolo nel contrarre l’influenza e i problemi di salute ad essa connessi. Quindi bisogna seguire delle precauzioni igieniche fondamentali, come lavarsi spesso le mani, tossire o starnutire in un fazzoletto di carta da buttare immediatamente, e non mettere la propria faccia vicino a quella del bambino. Inoltre si potrebbe prendere in considerazione l’utilizzo di una mascherina su naso e bocca durante l’allattamento, per evitare che colpi di tosse, starnuti o respiri vadano direttamente sul viso del proprio bambino.

Se si è preoccupati per i rischi che corrono i piccoli durante l’allattamento, meglio pompare il latte materno e chiedere a qualcun altro di nutrire il piccolo con il latte prodotto.

2 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti