Alle donne italiane il mutuo viene concesso meno che agli uomini

Considerando che il mutuo viene concesso a chi lavora e ha uno stipendio alto, si può immaginare come le donne italiane si collochino in tale possibilità.

di Giorgia Martino 20 settembre 2012 0:27

Se il mutuo viene concesso più facilmente a chi lavora e a chi meglio guadagna, va da sé che in Italia gli uomini sono anche più avvantaggiati nell’avere requisiti per l’accesso al credito delle banche. 

Se a ciò si aggiunge anche l’aspetto culturale, che vuole la famiglia media italiana ancora “trainata” dal marito, la situazione diventa ancora più preoccupante da questo punto di vista. Afferma infatti Lorenzo Bacca, responsabile business unit di Mutui.it:

L’aspetto culturale è fondamentale. Nelle famiglie italiane è ancora il partner di sesso maschile a farsi più spesso carico degli aspetti finanziari connessi all’acquisto della casa.

In particolar modo, a seconda dei valori familiari e sociali ci sono più o meno donne nelle varie parti d’Italia che chiedono il mutuo. Le più emancipate in assoluto sono le Liguri, con il 34% di mutui richiesti dal gentil sesso, mentre la Puglia e la Campania contano il numero più basso di mutui in rosa, con una percentuale che non supera il 17%. Afferma Lorenzo Bacca:

Emerge così una mappa dell’Italia che segue da vicino le statistiche sull’occupazione femminile e il gap salariale tra i sessi, ma anche il ruolo della donna nella famiglia.

La richiedente media tipica ha intorno ai 39 anni di età, guadagna circa 1800 euro al mese e richiede un importo medio di 127 mila euro da restituire nell’arco di 24 anni. Generalmente si tratta di donne single, o con uno stipendio di gran lunga più alto rispetto a quello del partner. Continua Lorenzo Bacca in questo senso:

Si tratta di donne che hanno raggiunto una buona posizione professionale e sociale, che godono di indipendenza economica e sono in grado di far fronte autonomamente all’impegno derivante da un mutuo. Lavoratrici emancipate ed evolute.

In pratica, dunque, il mutuo “machista” è la semplice conseguenza di una struttura di base che pone le donne italiane in una situazione di grossa disparità.

5 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti