Atlete: gli infortuni al ginocchio aumentano prima delle mestruazioni

Un recente studio ha dimostrato che una settimana prima dell'arrivo delle mestruazioni aumenta l'attività motoria di alcuni muscoli intorno al ginocchio.

di Giorgia Martino 14 ottobre 2012 23:32

Numerosi studi hanno dimostrato che le atlete hanno più probabilità di soffrire di lesioni al ginocchio – in particolare del legamento crociato anteriore – e di dolore cronico rispetto ai colleghi maschi. Il punto che differenzia i due sessi sarebbe il ciclo mestruale: è questa la conclusione a cui sono giunti Matteo Tenan, Yi-Ling Peng e Lisa Griffin dell’Università di Austin, in Texas, e Anthony Hackney dell’Università di Chapel Hill, in North Carolina.

I ricercatori hanno misurato l’attività motoria delle fibre nervose e dei muscoli che controllano i movimenti delle ginocchia di sette donne donne tra i 19 e i 35 anni in vari momenti del loro ciclo mestruale. E’ stato dimostrato che questa attività aumenta moltissimo nella fase luteale, ossia il momento che precede le mestruazioni vere e proprie di circa una settimana. Questa differenza di attività motoria potrebbe influenzare dunque la stabilità dell’articolazione, compromettendone la vulnerabilità e la sensibilità agli infortuni nel periodo che precede le mestruazioni rispetto a tutti gli altri momenti del mese.

Lo studio verrà presentato all’Integrative Biology of Exercise meeting in Colorado, e gli autori hanno affermato a proposito dei risultati ottenuti:

Lo studio suggerisce che c’è una grossa differenza nell’attivazione dei muscoli, di cui si dovrebbe tenere conto quando si pianifica l’attività per evitare gli infortuni.

La disparità delle struttura muscolare intorno alle ginocchia tra uomini e donne sembra penalizzare soprattutto le atlete che praticano il calcio o il basket, così come tutti quegli sport che comportano una notevole quantità di carico sulle ginocchia.

Tuttavia questa ricerca si rivela interessante perché potrebbe incrementare un maggiore studio del sistema neuroendocrino come possibile causa di lesioni al ginocchio nelle atlete, oltre alle solite analisi che prendono come riferimento la biomeccanica. L’obiettivo principale diventa, in tal caso, arrivare a nuovi modi per aiutare le atlete e le sportive ad evitare questi danni.

5 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti