Bebè: succhiano latte quando sentono l’odore della mamma

La "poppata" sarebbe originata dall'odore materno, lo rivela una ricerca condotta dal Wellcome Trust Sanger Institute

di Francesco Giuseppe Ciniglio 6 ottobre 2012 19:33

Secondo una ricerca condotta dal Wellcome Trust Sanger Institute, riportata sulla rivista Current Biology, i neonati proverebbero l’impulso di succhiare il latte materno quando riconoscono l’odore della propria mamma.

L’allattamento sarebbe dunque una reazione dell’organismo del bebè agli odori materni. Non a caso, appena nati i bebè vengono a contatto con il liquido aminotico delle madri. Dalla reazione a questo odore prenderebbe vita la “poppata”.

Fino ad oggi la scienza sosteneva la tesi che vedrebbe i feromoni influenzare i comportamenti del neonato, la cui presenza andrebbe ad assecondare l’ impulso a succhiare di quest’ultimo. Secondo il recente studo “Made in England”, invece, il neonato riconosce l’odore della madre prima di mettere in atto questo comportamento.

Darren Logan, teamleader dello studio condotto dal Wellcome Trust Sanger Institute, ha parlato di scoperta rivoluzionaria. Affermando che durante le fasi della ricerca condotta in compagnia dei suoi colleghi, era dell’idea di riscontrare un ruolo significativo dei feromoni nei comportamenti dei topi lattanti.

Il meccanismo emerso, invece, è ben distante dalla tesi a lungo sostenuta dalla medicina ufficiale. Un semplice riconoscimento ad una miscela di odori distribuiti sulla pelle della propria madre.

Conclusioni

Ci si chiede a quali sviluppi condurrà questa recente scoperta. Forse in futuro sarà possibile ricreare l’odore del corpo materno per spingere i neonati a succhiare il latte da una donna diversa dalla propria madre, nel caso in cui quest’ultima sia impossibilitata a nutrire i propri pargoli.

Senza contare la possibilità di addizionare l’odore materno ad altri tipi di latte che i neonati a volte tendono a rifutare nei primi giorni di vita. Ovviamente si tratta solo di ipotesi, difficile conoscere gli sviluppi futuri che potrebbe avere questa scoperta, dato che i campi d’applicazione potrebbero essere molteplici così come nulli. L’unica cosa che sembrerebbe esser certa al momento, è che odore e nutrizione vanno di pari passo quando si parla di neonati.

3 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti