Quali sono i benefici dell’autoerotismo? Rispondono gli scienziati

"Toccarsi" fa bene, lo dice la scienza. Piacere e benessere si fondono in questa "dolce" pratica, sempre più amata dalle donne.

di Francesco Giuseppe Ciniglio 7 dicembre 2012 15:57

L’autoerotismo presenta indubbi effetti benefici su corpo, mente e spirito, poiché in grado di prevenire infezioni e allungare la vita, almeno stando alle ultime ricerche scientifiche condotte sul tema masturbazione e affini. Un tabù che andrebbe dunque superato.

Autoerotismo – Le cifre

In base a quanto rilevato dal National Survey of Sexual Health and Behaviour, più dell’85% delle ragazze con un’età compresa tra i 25 e i 29 anni fa ricorso all’autoerotismo con grande soddisfazione. Tendenza in forte crescita anche in Italia. Da un sondaggio condotto dalla rivista Cosmopolitan, è emerso che il 63% delle “fanciulle” intervistate pratica la masturbazione. Un dato significativo, anche in virtù del fatto che per alcune l’ammissione è ancora tabù.

Le donne parlano di autoerotismo molto più che in passato, anche tra conoscenti, desiderose di esplorare a fondo la propria sessualità e migliorare la propria capacità di raggiungere l’orgasmo.

La crescente diffusione dei cosiddetti “sex toys” ha sicuramente contribuito ad alimentare la curiosità di molte donne, le quali, magari, avvicinandosi a questi “giocattolini” con ironia, hanno finito con il comprendere le enormi potenzialità degli stessi, non solo per ciò che concerne il mero piacere fisico, ma anche riguardo la corretta conoscenza di sé.

Autoerotismo – Pro e contro

Masturbarsi fa bene alla salute, al pari del sesso, anzi, l’orgasmo proveniente dalla masturbazione consente di dilatare molto di più la cervice, agevolando la rimozione dei batteri dall’apparato genito-urinatorio, con un conseguente calo di disturbi e infezioni.

Godere allunga la vita. Con 100 orgasmi annui è possibile vivere anche 8 anni in più e se non si ha la possibilità di vivere il sesso in due, è importante ricorrere alla masturbazione.

Come se non bastasse, “darsi piacere” consente di stabilizzare verso l’alto i livelli degli ormoni femminili, finendo con il rendere le donne più sexy, in grado di esercitare una forte attrattiva sugli uomini.

In ultimo, la pratica dell’autoerotismo può rivelarsi un ottimo rimedio anti-stress. Ad esempio, chi soffre di insonnia, può ricorrere alla masturbazione per prendere sonno (un vero e proprio “must” per gli uomini). Del resto, cosa c’è di meglio di godere prima di cadere tra le braccia di Morfeo?

Oltre 4800 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti