Capelli: cosa mangiare per prevenire la caduta?

Rinvigorire la propria chioma, prevenire e contastare la caduta dei capelli mangiando i cibi giusti.

di Francesco Giuseppe Ciniglio 19 settembre 2012 15:03

Proteggere i capelli in vista dell’ autunno?  Prevenire la caduta? Come fare, o meglio, cosa mangiare ? In genere le diete si fanno per dimagrire, ma non tutti sanno che alimentandosi nel modo corretto è possibile rimettere in sesto la propria chioma.

E’ assodato, infatti, che anche i capelli vanno a risentire delle carenze alimentari, pertanto una dieta scorretta può portare ad una caduta inarrestabile e un indebolimento nella struttura del capello.

Per fortuna è possibile prevenire e curare queste problematiche nutrendo i capelli “dall’interno”, ovvero scegliendo i cibi giusti in grado di salvaguardarli.

Dieta per i capelli

1) Acido pantotenico

L’acido pantotenico è conosciuto anche col nome di vitamina B5. Fondamentale per la corretta crescita dei capelli, visto che è coinvolta nella rigenerazione del follicolo, è in grado di migliorare la cute e di conseguenza, la salute dei capelli, finendo col renderli più sani e resistenti.

Nel caso di carenze di acido pantotenico, i capelli possono imbiancare rapidamente. Questa vitamina è rintracciabile nella maggior parte dei cibi. Abbonda in cibi come i cereali integrali, lievito di birra, pollo, fegato di manzo, uova e noci. Se poi si vuole “spaccare il capello” (il gioco di parole è d’obbligo), bisognerebbe evitare l’assunzione di alcool, caffè, antibiotici e sigarette, visto che quest’ultimi vanno a contrastare l’assorbimento della suddetta vitamina.

2) Vitamina B6

Per prevenire la caduta dei capelli, è importante introdurre nella propria alimentazione cibi ricchi di questa vitamina. Quest’ultima, infatti, va a contrastare l’azione dell’ormone responsabile della caduta. Dove trovarla? Carne bovina, germe di grano, uova, pesce e latte.

3) Biotina

La biotina è conosciuta anche col nome di vitamina H. Perfetta per tenere in forma i capelli, visto che da una carenza di questa vitamina derivano capelli più sottili e dermatite seborroica. La vitamina H può essere assunta grazie ad alimenti come pesce, uova, carne, frutta secca. Fate però attenzione a non esagerare con l’albume d’uova, visto che potrebbe causare un cattivo assorbimento di biotina.

4) Omega 6 e Omega 3

I suddetti acidi grassi sono imprescindibili per la salute dei capelli, poichè inibiscono l’ormone Dht e stimolano la microcircolazione della cute, rintemprando la chioma. Senza contare la loro azione antinfiammatoria e vasodilatatoria. Ulteriori vantaggi? Si, agevolano la produzione di cheratina, la proteina che va a formare la struttura capillare. Dove trovare gli omega 6 e gli omega 3? Merluzzo, tonno, salmone, sardine, aringhe.

Ulteriori vitamine

In un’alimentazione equilibrata non dovrebbero mai mancare tutte quelle vitamine dalle proprietà antiossidanti (A, C ed E). Le troviamo in frutta e verdura di stagione.

Indispensabili anche i minerali come rame, selenio e zinco, che troviamo in carne, pesce e fagioli secchi, il betacarotene, contenuti nelle carote e in tutti i cibi naturali dal colorito rosso-arancio, gli oligoelementi, rintracciabili nella carne, nel pesce e nei fagioli secchi, la Vitamina F, contenuta nell’olio di girasole, nella frutta secca e nel mais e in ultimo il ferro, che abbonda nella carne rossa, nei carciofi, spinaci e cavolfiori.

6 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti