Cistite sempre più comune tra le donne, come evitarla?

La cistite è sempre più diffusa tra le donne, ecco come fare per prevenirla.

di Maria Barison 21 Dicembre 2022 10:55
Spread the love

Una delle problematiche molto frequenti tra le donne, anche di giovane età, è la cistite, una patologia che con l’andar del tempo può trasformarsi purtroppo anche in cronica.

Prima di capire come prevenirla o come aiutare il nostro organismo quando compare, bisogna chiaramente spiegare più nel dettaglio come agisce questa cistite.

Che cos’è la cistite?

In primis è bene precisare come si stia parlando di un’infiammazione della vescica che provoca quella fastidiosa sensazione di urinare spesso, a volte anche con dolore, sentendo un peso costante sulla vescica. Il problema è che bisogna correre spesso in bagno ed il più delle volte escono solo delle gocce di urina. Solitamente ciò che può causare tale infiammazione sono i batteri che popolano l’ultima parte dell’intestino. C’è anche la possibilità, anche se più rara, che a causare questa cistite possano essere alcuni farmaci o da infezioni micotiche o virali.

Il rischio di ritrovarsi con la cistite è generalmente più alto nelle donne in menopausa, a causa dei cambiamenti ormonali e alle perdite di urina che diventano più frequenti. C’è insomma maggiore vulnerabilità e quindi un aumento delle probabilità di provocare tale infiammazione.

Quali sono i sintomi legati alla cistite? Abbiamo già parlato della costante sensazione di urinare, seppur in quantità davvero ridotte e spesso la minzione è accompagnata da dolore, una sorta di bruciore, con l’urina che diventa più torbida e maleodorante. Altri sintomi legati alla cistite sono anche presenza di sangue all’interno delle urina, forte pressione nella zona pelvica, brividi di freddo e febbre.

Prevenire la cistite

Risulta essere fondamentale, in questi casi, la prevenzione. Si può quindi evitare di imbattersi in questa fastidiosa infiammazione, il segreto è chiaramente iniziare da una corretta igiene personale, soprattutto dopo i rapporti sessuali. Un ruolo però importante è svolto anche dall’alimentazione, è importante che l’intestino funzioni bene. Si dovrà puntare su un’alimentazione sana che possa consentire un’evacuazione giornaliera e regolare, ma soprattutto evitare lo stress. A volte può capitare che nei periodi di forte stress le donne siano assalite da questa cistite.

Cosa fare se però l’infiammazione risulta essere già in atto? Nei casi gravi bisognerà necessariamente affidarsi a dei farmaci, ad esempio l’antibiotico se compare anche la febbre. Ci si può aiutare con degli escamotage naturali, ma un aspetto da non sottovalutare è bere tanta acqua, soprattutto lontano dai pasti, si calcola un litro in più rispetto ai due litri consigliati nella normale alimentazione quotidiana. Un altro utile consiglio è il consumo di tisane a base di camomilla e malva che hanno un effetto lenitivo sull’infiammazione. Sono ottimi anche gli infusi a base di calendula ed erica.

Commenti