Congiuntivite allergica: rimedi naturali e cure tradizionali

Combattere allergie, pruriti e infezioni agli occhi servendosi di prodotti fai da te e farmaci omeopatici.

di Francesco Giuseppe Ciniglio 25 ottobre 2012 13:17

Congiuntivite allergica? Si tratta di un’infiammazione che va ad interessare il tessuto che copre il bulbo oculare (congiuntiva) e l’area interna delle palpebre.

Generalmente a scatenare la congiuntivite allergica sono le allergie (muffe, pollini), tuttavia, questo disturbo può essere generato anche dalle lenti a contatto o dall’utilizzo di alcuni cosmetici.

L’allergia, provoca il rilascio di istamina, molecola capace di far gonfiare le palpebre e la congiuntiva, tra l’altro causando arrossamenti agli occhi, interessati a prurito e lacrimazione eccessiva.

Generalmente questo disturbo non presenta grossi effetti collaterali, tuttavia, curandolo rapidamente attraverso dei semplici rimedi naturali, sarà possibile evitare un consulto medico.

Congiuntivite allergica – Precauzioni

Per guarire in maniera rapida o per prevenire il problema, sarebbe bene evitare di esporsi alla sostanza in grado di causare l’allergia.

Congiuntivite allergicaRimedi naturali

Per alleviare la congiuntivite allergica senza ricorrere alle cure mediche, niente di meglio di un impacco freddo sugli occhi. In questo modo sarà possibile alleviare i sintomi in maniera rapida e senza effetti collaterali.

D’aiuto anche la medicina omeopatica con l’Apis mellifica 5 Ch e l’Allium cepa 5 Ch. Per curarsi con questi prodotti omeopatici, sarà sufficiente prenderne 3 granuli per 4 volte al giorno per ridurre i fastidi allergici.

– Olio di perilla

Tra gli altri rimedi naturali per contrastare la congiuntivite allergica, vi è l’olio di perilla.  Quest’olio consente di ottenere degli ottimi risultati, tutto sta nell’applicarlo con costanze. Per dei cicli terapeutici di almeno 30 giorni, bisognerà assumerne una perla a colazione e una a cena.

Nel caso in cui questi rimedi naturali non dovessero dare i risultati sperati, non resta che rivolgersi al proprio medico di fiducia. Quest’ultimo, finirà certamente per consigliare l’utilizzo di medicinali specifici a base di steroidi, colliri che andranno applicati sugli occhi oppure, in alternativa, delle compresse contenenti sostanze che andranno ad impedire alle cellule del sistema immunitario il rilascio di istamina.

2 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti