Consigli per una manicure perfetta

Dall'unghia rotta all'ultimo momento al colore ideale alla protezione solare durante la manicure, ecco tutto ciò che dovete sapere sulle vostre mani.

di Giorgia Martino 4 novembre 2012 11:45

French manicure: sì o no? Prima di tutto bisogna capire in quale occasione si può voler utillizzare la french, perché il tipico rosa pallido con la lunetta bianca alla punta può essere considerata un classico o old fashioned. Se si ama il look in questione, si sarà felici di sapere che fa sembrare le unghie più lunghe, anche se è più consona per situazioni formali, tipo un colloquio di lavoro.

Il gel semipermanente le fa durare più a lungo. Gli hobby, l’attività fisica e le faccende domestiche possono distruggere le unghie, ma il gel semipermanente le rende ‘inossidabili’ e lucide per almeno 2 o 3 settimane. Si ha bisogno di pagare un professionista del settore, ma di sicuro ne può valere la pena.

Il tono della pelle e il tono degli smalti. Un rosso ciliegia può far sembrare un pallido vampiro o può dare un tono frizzante. Tutto dipende dalle sfumature della propri pelle. Per le pelli rosate e molto chiare, scegliere colori come il rosa chiro, il violetto scuro, il fucsia, il rosso ciliegia e simili. Per la pelle olivastra scegliere invece beige naturali, bianchi, cioccolato e corallo. Provare la nuova tonalità su un pezzo di nastro adesivo trasparente attaccato a un’unghia.

La forma migliore delle unghie per le proprie mani. Meglio una forma corta e quadrata o lunga e appuntita? In genere la forma ovale sta bene alla maggior parte delle mani. Se si vuole ammorbidire il look, meglio una forma rotonda. Le unghie quadrate, invece, sono l’ideale su dita lunghe. La forma ‘squovale’ (un mix tra squadrate e ovali) è quadrata ma con gli angoli arrotondati.

I rosa perlati durano di più. Gli smalti per unghie chiari e perlati possono durare più a lungo di quelli opachi, anche perché un colore neutro – tipo rosa pallido o color crema – rendono meno evidenti tagli e ammaccature. Alcune tendenze di oggi sono le finiture di crackle (come la vecchia vernice), le punte colorate e le ‘onde’. Oppure, ancora, c’è la ‘manicure a luna’, che prevede un semicerchio pallido alla base delle unghie mentre il resto è di un altro colore lucido.

Usare la protezione solare durante la ricostruzione. Una manicure perfetta non dovrebbe mettere a rischio di rughe e cancro della pelle. Alcuni medici temono che mettendo le mani sotto una lampada UV per unghie in modo frequente si corrano dei rischi in tal senso. Quindi prima di andare nel salone estetico, spalmarsi sulle mani della protezione solare.

Azzurri e verdi. Blu, verdi, gialli e altri tipi di smalto dal colore ‘forte’ sono sempre più diffusi. Tuttavia questi hanno più bisogno di una manicure perfetta, e devono essere sempre puliti e lucidi. Inoltre è più facile vedere la ricrescita dell’unghia alla base con queste nuance.

Ricostruzione delle unghie. Quando le unghie sono deboli, danneggiate o rotte, la ricostruzione può servire a migliorare l’aspetto della mano. Tuttavia possono danneggiarle ulteriormente, considerando che trattengono più facilmente l’umidità e provocare infezioni. Meglio dunque farla solo di tanto in tanto se si tiene ad avere unghie sane.

Nail Art. Se i colori in tinta unica si considerano troppo semplici, si possono applicare anche piccoli brillantini o disegni.

Unghie spaccate? Usare le bustine di tè! Innanzitutto togliere dall’unghia qualsiasi traccia di smalto con un solvente senza acetone. Limare la parte superiore e prendere una bustina di tè, svuotandola della sua polvere tagliando la cucitura. Aprire dunque la bustina, in modo da ottenere la cartina e tagliarne una striscia che abbia le stesse dimensioni dell’unghia. A questo punto prendere una colla per unghie e stenderla sull’unghia da riparare, applicandovi sopra la striscia di bustina ricavata, pressando finché non avrà aderito. Passare dunque un secondo strato di colla, e sagomare perfettamente l’unghia, passando dunque all’utilizzo di uno smalto trasparente e poi, ancora, allo smalto scelto per le altre unghie.

Combattere i nemici naturali di una manicure perfetta. I lavori domestici sono tra questi, dunque bisogna assolutmente utilizzare i guanti quando si lavano i piatti, quando si dipinge e quando si fa giardinaggio. Raschiare gli adesivi con una monetina o un cucchiaio e usare un detergente delicato per lavare le mani. Inoltre, mettere sempre una crema sulle mani per mantenere morbide le cuticole.

Prevenire le infezioni delle unghie. Gli attrezzi di un salone di bellezza per la manicure dovrebbero essere puliti e disinfettati. Se non ci si fida, meglio portare la propria attrezzatura. Se dopo il trattamento si avverte prurito o bruciore, dirlo subito e chiedere di essere disinfettate. E se le unghie o le dita diventano rosse o compare del pus, consultare il medico, perché potrebbe trattarsi di un’infezione.

8 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti