Coppia: “moglie e buoi dei paesi tuoi?”

E' lecito affidarsi ad un proverbio nella scelta di un partner? Scopriamo insieme cosa ne pensano e come agiscono gli italiani in tal senso.

di Francesco Giuseppe Ciniglio 3 luglio 2013 17:29

Sposarsi tra connazionali o lasciarsi contagiare dalla globalizzazione anche in amore? A leggere i dati provenienti da tutta Europa, le coppie miste sembrerebbero essere in grossa ascesa. Un fenomeno inarrestabile, tranne che in Italia, dove il vecchio adagio “moglie e buoi dei paesi tuoi” sembrerebbe ancora prevalere.

A svelare l’anomalia “Made in Italy”, è il portale Eliana Monti, sito frequentato da coloro che sono a caccia di un partner. Dal sondaggio condotto da quest’ultimo, frutto della collaborazione di un campione di oltre mille persone, è emerso che gli italiani preferirebbero un connazionale al loro fianco.

Diffidenza e chiusura mentale verso “lo straniero?” A leggere i risultati del sondaggio, le cose sembrerebbero stare più o meno così. Secondo il 43% degli intervistati, infatti, le differenze culturali e linguistiche potrebbero rappresentare un grosso ostacolo verso la conoscenza. Per il 37%, invece, non vi sarebbero particolari problemi ad intraprendere una relazione con una partner di nazionalità differente.

La restante parte (20%) pur essendo tendenzialmente favorevole alla coppia mista, preferirebbe evitare un partner straniero, poiché, timorosa della reazione di amici e parenti.

10 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti