Coppia: più sesso se la donna è casalinga e l’uomo lavora

Essere tradizionalisti per ottenere una vita sessuale di coppia più attiva e soddisfacente?

di Francesco Giuseppe Ciniglio 31 gennaio 2013 16:17

Uomini e donne “tradizionalisti” fanno più sesso? Le coppie “all’antica” contrarrebbero molti più rapporti sessuali, almeno secondo i ricercatori dell’Università di Washington, che hanno dato il via ad uno studio “ad hoc”, pubblicato di recente sulla rivista “American Sociologic Review”.

Una ricerca che farà certamente discutere. Stando ai risultati ottenuti dagli studiosi americani, infatti, le coppie che rispettano la divisione “tradizionale”? Arcaica? Preistorica? (ad ognuno l’aggettivo che ritiene più consono) farebbero molto più sesso delle coppie “all’avanguardia”, in cui uomini e donne lavorano entrambi.

La divisione tradizionale dei compiti sarebbe dunque un “toccasana” sotto le lenzuola, un incentivo a “congiungere le carni” frequentemente.

Uno studio in controtendenza rispetto a quelli condotti ultimamente, dai quali risultava che gli uomini che si dedicavano alla pulizia della casa  contraevano molti più rapporti sessuali rispetto a coloro che non si occupavano dei suddetti compiti.

Secondo i ricercatori Usa, quest’ultimo dato poteva essere frutto del fatto che le donne utilizzavano il sesso per tenere gli uomini sotto scacco.

I dati provenienti dalla ricerca “Made in Washington” sembrano essere abbastanza chiari a tal riguardo. Quando uomini e donne si attengono ai cosiddetti “ruoli tradizionali”, ovvero donne che rassettano casa, cucinano e fanno la spesa e uomini che si occupano del sostentamento della famiglia, della riparazione dell’auto, pagare le bollette &co. la vita sessuale di entrambi i partner sembrerebbe essere molto più attiva e felice.

Sesso e coppie tradizionaliste – I risultati della ricerca

Lo studio Usa si è avvalso della collaborazione di oltre 4.000 coppie eterosessuali con un’età media di 45 anni e dal quale è emerso che nelle coppie interessate da una suddivisione dei ruoli “egualitaria”, si “congiungevano le carni” circa 5 volte al mese, mentre nelle coppie “vecchio stampo”, i rapporti sessuali mensili erano circa il doppio.

Gli studiosi hanno valutato i risultati offerti dallo studio prendendo in considerazione il ceto sociale, il grado d’istruzione e il tempo trascorso insieme dai coniugi.

Felicità della coppia – Conclusioni

Lavori domestici e rapporti sessuali ancor oggi sono due elementi imprescindibili all’interno della coppia, connessi indissolubilmente alla felicità della stessa. Ad ogni modo, secondo i sociologi i risultati che emergono da questa ricerca non dovrebbero spingere gli uomini ad “incrociare le braccia” in casa, visto che la mancata collaborazione nelle faccende domestiche potrebbe provocare litigi e rendere le donne insoddisfatte.

22 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti