Coppia, tradimento: a cosa pensano gli uomini infedeli?

Quali sono i pensieri degli uomini quando tradiscono la propria donna? Come vivono l'infedeltà?

di Francesco Giuseppe Ciniglio 18 Settembre 2012 14:00
Spread the love

La paura del tradimento fa tremare ogni coppia. In genere sono gli uomini ad avere paura di essere traditi, forse per via della loro tendenza a tradire di più rispetto alle donne.

Al di là dei luoghi comuni in materia di tradimento, sono poche le donne che si pongono domande sui pensieri del partner quando quest’ultimo è sotto le lenzuola con la propria amante.

A svelare il mistero ci ha pensato il noto portale Msn, intervistando alcuni traditori di sesso maschile, chiedendo loro il movente del tradimento e spiegazioni circa i loro pensieri nel momento in cui quest’ultimo viene consumato. I risultati sono stati sorprendenti.

– Noia

Uomini annoiati, così come le donne. La maggior parte degli intervistati ha dichiarato di aver tradito per noia, poichè stanco della solita routine di coppia, specialmente in camera da letto. La gioia di godere di nuovi brividi e la carica erotica di un’avvenente ragazza, alla lunga finisce per attenuare il senso di colpa. Non a caso, molti degli intervistati ritengono di non aver sbagliato e la maggior parte di loro, una volta messo alle strette dalla propria moglie/fidanzata, ha continuato a negare spudoratamente.

– Rimorso

Al secondo posto gli uomini logorati dal rimorso. Nonostante la consapevolezza di fare qualcosa di scorretto nei confronti della propria donna, molti degli intervistati ha dichiarato di aver continuato a tradire con numerose donne.

In questo caso il tradimento è inteso come una sorta di droga, contrariamente alla prima categoria però, i soggetti in questione hanno finito col confessare il tradimento al partner, promettendo di non ripetere l’errore.

– Amore logoro

Sfuggire ad una relazione ormai logora intrattenendosi tra le braccia di una nuova fiamma. Al terzo posto troviamo gli uomini che non se la sentono di accettare l’imminente fine della loro relazione o che comunque avvertono un disagio profondo all’interno della stessa, ma non hanno il coraggio di mettere le cose in chiaro con la propria moglie/fidanzata. In questo caso tutti gli intervistati hanno ammesso di provare il desiderio di essere scoperti, in modo da giustificare la fine della relazione.

– Indifferenti

Ultimi classificati coloro che non provano alcun rimorso per aver tradito il partner, quasi vedendo nelle “corna” un modo per punire quest’ultimo per qualche mancanza.

Non sono pochi gli uomini logorati dalla vita affettiva o matrimoniale, che si sentono in diritto di tradire per ristabilire una sorta di equilibrio nella loro vita. In quest’ultima categoria sono presenti delle varianti

– “Gli ottimisti”

Essi sono consapevoli dell’errore, ma convinti che sia ben poca cosa e che alla lunga l’amore possa riparare tutto.

– Traditori seriali da “coppia aperta”

Alcuni degli intervistati ha dichiarato di volere “equilibrare” la propria vita di coppia facendo accettare il tradimento alla propria moglie/fidanzata, giustificandosi col fatto che tutti coloro che gli stanno intorno tendono ad essere infedeli con la propria compagna, la loro mente arriva a partorire pensieri del tipo “perchè non dovrei fare altrettanto”?

Conclusioni

Dall’intervista condotta da Msn emerge un quadro molto diversificato, ma che tuttavia si presta ad un unico epilogo: tutti gli intervistati hanno infatti dichiarato di sentirsi molto meglio dopo la conclusione della propria relazione ufficiale. Ciò a comprova che l’amore era già logoro e che l’amante è stata solo la goccia che ha fatto traboccare il vaso.

Commenti