Eiaculazione precoce, come curarla senza ricorrere alle medicine

Ritardare l'orgasmo senza far ricorso ai medicinali? Con un po' di allenamento è possibile migliorare le proprie performance sessuali, rendendole più durature.

di Francesco Giuseppe Ciniglio 13 dicembre 2012 17:55

Curare l’eiaculazione precoce senza farmaci? Per fortuna è possibile ricorrere a dei rimedi naturali per mettere fine a questa “triste problematica”. Quali sono? Vediamoli:

1) Masturbazione a fasi alterne

E’ possibile contrastare l’eiaculazione precoce attraverso l’autoerotismo. Masturbandosi “a singhiozzo”, ovvero avvicinandosi quanto più possibile all’orgasmo per poi smettere, è possibile rendere più forte il muscolo pubococcigeo e ritardare l’eiaculazione. L’ideale sarebbe resistere per almeno 40 minuti.

Una tecnica adoperabile anche nei rapporti sessuali, rallentando o sospendendo le spinte pelviche in prossimità dell’orgasmo, per poi riprendere dopo pochi secondi. Utile anche masturbarsi 2-3 ore prima di contrarre un rapporto sessuale, in modo da durare molto più a lungo successivamente.

2) Rinforzare il muscolo Pubococcigeo

Un muscolo già citato in precedenza, che consente di stringere la fascia muscolare che circonda la prostata bloccando l’eiaculazione.

Per rinforzarlo, può essere utile provare a fare pipì e stopparla per 4-5 volte al giorno. Per ottenere degli ottimi risultati, sarebbe bene stringere e rilasciare il muscolo fino a 400 volte al giorno, semplicissimi esercizi di contrazione che possono essere eseguiti anche in ufficio.

I risultati saranno evidenti già dopo 14 giorni, mentre dopo una trentina di giorni si noteranno grossi miglioramenti nella lotta all’eiaculazione precoce. I più fortunati potranno persino arrivare a beneficiare di orgasmi multipli.

3) Preliminari

Per ritardare l’eiaculazione niente di meglio dei preliminari. Limitarsi al sesso orale oltre ad essere triste può nuocere all’affinità sessuale di coppia. L’ideale sarebbe accarezzare la partner, eccitandola prima di dar vita al rapporto sessuale.

4) Respirazione e relax

Respirando con cura durante il rapporto sessuale, è possibile rilassare il corpo. Una buona abitudine da mettere in atto soprattutto quando l’eiaculazione precoce è provocata da ansia, preoccupazioni, tensioni, etc. Utile anche ricorrere a dei massaggi. Tutto ciò che contribuisce ad accrescere l’affinità nella coppia  non può che far bene alle performance sessuali.

5) Donna sopra

La maggior parte degli uomini tende a raggiungere l’orgasmo molto più rapidamente nella posizione del missionario. Per ritardare l’eiaculazione sarebbe dunque bene far stare la donna sopra durante il rapporto sessuale. Utile anche eseguire un gran numero di posizioni, visto che, così facendo, sarà possibile prendersi una pausa durante il sesso.

6) “La strizzatina”

Un trucco conosciuto con il nome di “Sqeeze Technique”. Eseguendo una piccola compressione del membro, è possibile frenare lo stimolo dell’eiaculazione.

7) Utilizzo del condom

I profilattici oltre a difendere dalle malattie, consentono di diminuire la sensibilità del membro, finendo con il prolungare l’attività sessuale.

8) Interagire con la partner

Comunicare all’interno della coppia è fondamentale, anche tra le lenzuola. Coccolarsi, condividere le proprie fantasie sessuali, trascorrere del tempo nudi, sono tanti i modi per migliorare la propria affinità sessuale, piccoli trucchi che finiranno con l’avere risvolti positivi nelle performance a letto.

2 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti