Diario segreto: è pericoloso

Scrivere a mo' di terapia? In alcuni casi la scrittura fa tutt'altro che bene. Scopriamo insieme i motivi.

di Francesco Giuseppe Ciniglio 17 febbraio 2013 20:00

Diario segreto pericoloso? Sembrerebbe di si. Scrivere non aiuterebbe a digerire i dolori quotidiani e a voltare pagine, tutt’altro. A sostegno della detta tesi, uno studio condotto dall’Università dell’Arizona.

Scrivere un diario personale, almeno stando ai risultati emersi dalla ricerca, non aiuterebbe a superare un evento traumatico, anzi, potrebbe finire con il peggiorare le cose nelle persone più inclini a “piangere sul latte versato”.

Diario personale – I risultati dello studio

Nell’eseguire la ricerca, gli studiosi Usa hanno chiesto ad un gruppo di 90 volontari ambosessi divorziati da pochi mesi, di scrivere un diario personale per 3 giorni consecutivi, dedicando 20 minuti al giorno a questa attività.

Entrando nel dettaglio, ad una parte di questi è stato chiesto di riportare emozioni e sensazioni derivanti la fine della propria storia d’amore, mentre ad altri,  è stato dato il compito di trasformare la relazione appena finita in una sorta di romanzo.

Dopo 8 mesi gli scienziati hanno chiesto ai volontari di fare un “restyling” ai propri racconti, ma i risultati non sono stati quelli sperati. Coloro che avevano descritto affondo le proprie emozioni, infatti, non erano riusciti a mettersi la relazione conclusa “alle spalle”, mentre i novelli “romanzieri” sembrerebbero essere sfuggiti alle subdole grinfie di ricordi, rimpianti e sensi di colpa.

Diario segreto – E’ dannoso?

Stando a quanto espresso da David Sbarra, coordinatore dello studio, le persone maggiormente sensibili, che sono solite rimuginare sul passato, tendono a fossilizzarsi sui propri scritti personali, piuttosto che usare la scrittura come una sorta di liberazione – confessione.

Scrittura terapeutica pericolosa? Riavvolgere la mente per ricomporre il passato è tutt’altro che un fenomeno sporadico. Uomini e donne in genere hanno la tendenza a ricordare ed analizzare il passato, non solo attraverso la scrittura. Purtroppo, non tutti riescono a mettere una “pietra sopra” su qualcosa /qualcuno che non tornerà e trovare i giusti stimoli per andare avanti.

13 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti