Donne e full time: chi lavora di più ingrassa

Dei ricercatori australiani hanno pubblicato uno studio che correla la forma fisica delle donne alla quantità di ore lavorative settimanali.

di Giorgia Martino 1 Agosto 2012 17:01
Spread the love

In questo periodo di disoccupazione tutta italiana questo studio si presenta quasi come una beffa, eppure il suo esito è garantito da ricercatori australiani che l’hanno pubblicato sull’International Journal of Obesity. Lo studio afferma che, da un’attenta indagine, è risultato che le donne che lavorano più di 35 ore a settimana tendono ad ingrassare.

Il campione preso come riferimento è stato di 9276 donne di età compresa fra i 45 e i 50 anni presenti sull’Australian Longitudinal Study of Women’s Health dal 1996 al 1998. I risultati di tale ricerca hanno dimostrato che il 55% di loro ha preso chili in due anni. L’aumento medio è stato dell’1,5% del peso iniziale, ma non sono stati rari i casi in cui l’aumento è stato più consistente.

Secondo i ricercatori australiani, questo aumento di peso è da ricondurre alla maggiore sedentarietà, al mangiare fuori casa che porta a nutrirsi in modo più disordinato, al minore numero di ore di sonno e alla mancanza di tempo per fare attività fisica.

Ma sembra che non sia solo la forma fisica a risentire del troppo lavoro: altri dati che emergono da questa indagine dimostrano che le donne che lavorano molte ore fumano di più e bevono più alcolici.

Lo studio è stato guidato dalla dottoressa Nicole Au del Centre for Health Economics della Monash University.

Commenti