Donne napoletane pronte al riscatto sociale: ecco come

Napoli caposcuola per quel che concerne la parità dei sessi? Scopriamo insieme cosa "bolle in pentola" nella città partenopea.

di Francesco Giuseppe Ciniglio 8 luglio 2013 21:26

Parità sessuale all’ombra del Vesuvio? Il riscatto sociale femminile, per una volta parla napoletano. Tutto merito del progetto “Ieri oggi domani”, promosso nel quartiere di Forcella, che ha portato alla nascita della pizzeria “Maccarò”. Una speranza concreta per il futuro delle 30 donne impegnate in un training professionale, a caccia di un riscatto sociale attraverso una delle professioni al momento più richieste.

Stando a quanto dichiarato da Anna Torre, presidente dell’associazione Ariete, nonché ideatrice del progetto, quest’ultimo mira ad offrire una speranza a tutte quelle donne costrette a fare i conti con una realtà avara di soddisfazioni umane e professionali. Un percorso professionale, che secondo la Torre, sarebbe in grado di garantire alle donne napoletane una valida alternativa al ruolo di casalinghe e allontanarle dall’emarginazione sociale.

Un progetto ambizioso, che mira a creare una vera e propria rete occupazionale sul territorio partenopeo, portando alla nascita di cooperative femminili nel settore. Del resto, dinanzi ad una favolosa pizza napoletana, sognare è più che lecito.

4 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti