Dormire poco: ecco i rischi

Mancanza di sonno o riposo disturbato rappresentano un pericolo per l'organismo? Scopriamo insieme la verità.

di Francesco Giuseppe Ciniglio 26 febbraio 2013 18:51

Assoluta mancanza di sonno o dormire poco, comportamenti estremamente dannosi per l’organismo. Basti pensare che, trascorrendo 7 giorni senza chiudere occhio o comunque con un sonno disturbato, il corpo umano va ad alterare i circa 700 geni atti a garantire il corretto svolgimento di questa attività e non.

Dormire poco – I rischi

Senza dormire 7 giorni di fila o non riposare in maniera corretta, non solo si finirebbe con il mettere a rischio la propria salute, finendo con l’alterare la soglia di attenzione, i livelli di stress e l’appetito, ma come già preannunciato, ci si sottoporrebbe anche ad una modifica dei geni.

A sostenere tale tesi, i ricercatori dell’Università del Surrey (Regno Unito) autori di uno studio ad hoc sugli effetti della mancanza di sonno, pubblicato di recente sulla celebre rivista Pnas.

Nell’eseguire lo studio, i ricercatori britannici si sono avvalsi della collaborazione di 26 volontari in perfetta salute, che per circa 7 giorni sono stati tenuti sotto osservazione in un centro inglese specializzato nella cura di disturbi del sonno.

I soggetti che hanno preso parte allo studio sono stati costretti a dormire solo 6 ore per notte e disturbati nel corso del sonno. A conclusione del test, per eseguire le analisi sul Dna, i medesimi sono stati tenuti svegli per circa 40 ore continue.

Per meglio comprendere i danni derivanti dalla mancanza di sonno o dal cattivo riposo, a quest’ultimi è stato associato un gruppo di controllo, che ha finito con il riposare circa 10 ore a notte. In seguito i ricercatori hanno provveduto a comparare la composizione genetica di ambedue i gruppi, monitorando anche la qualità del sonno e le abilità cognitive dei soggetti testati.

Dai risultati è emerso che ben 711 geni avrebbero variato le loro funzionalità. In alcuni casi, quest’ultima decelerava, mentre in altri appariva intensificata. Tra quest’ultimi, quelli che subivano maggiori cambiamenti erano quelli responsabili dei livelli dello stress, regolazione del metabolismo e dell’omeostasi (equilibrio dello stato di salute).

Conclusioni

Alla luce di quanto su espresso, è chiaro che queste modifiche potrebbero influenzare negativamente le condizioni fisiche del corpo umano, specialmente se la mancanza di sonno o il cattivo riposo vengono protratti sul lungo periodo

89 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti