Filtri solari, questi sconosciuti

I filtri solari permettono ad alcuni tipi di creme di proteggerci il più possibile dai danni del sole. Vediamo insieme come agiscono e quali sono.

di Giorgia Martino 5 luglio 2012 9:26

Spesso la protezione solare viene assimilata ad una scarsa abbronzatura, in quanto si teme che i filtri solari in qualche modo penalizzino la quantità di sole sulla pelle. In realtà il segreto sta nel trovare la protezione giusta, assicurando alla pelle un aspetto idratato che non può fare altro che rendere ancora più bella e intensa l’abbronzatura.

L’elemento che permette ad un solare di essere protettivo è il filtro. I più famosi sono i filtri assorbenti e quelli chimici: i primi filtrano i raggi UVB e li neutralizzano, ma non proteggono dagli altri tipi di raggi; i secondi, che sono sostanze minerali come l’ossido di zinco e il diossido di titanio, riflettono i raggi UVA e fanno da scudo contro le radiazioni.

I filtri sono sempre accompagnati da una sigla chiamata SPF, che sta per “Sun Protection Factor”, ossia Fattore di Protezione Solare). Il numero associato a questa sigla indica quanto è possibile stare al sole senza scottarsi, provocandosi eritemi solari e spellature. Dunque, se il vostro olio solare ha un SPF 10, vuol dire che potete stare al sole dieci volte quanto potreste stare senza applicare quell’olio protettivo.

Gli SPF si distinguono in 4 categorie:

–          SPF a protezione bassa: sono quelli associati a numeri che vanno da 6 a 10

–          SPF a protezione media: sono quelli associati a cifre che fanno da 11 a 25

–          SPF a protezione alta: sono quelli associati a numeri compresi tra 25 e 50

–          SPF a protezione altissima: sono i cosmetici che hanno un SPF che supera il 50.

Ovviamente più alto è il numero dell’SPF maggiormente ne avrà bisogno colui o colei con la pelle chiara o delicata, come gli individui biondi, rossi, i bambini e gli anziani, o ancora chi si appresta a stendersi sul telo mare sotto i caldi raggi abbronzanti per le primissime volte.

E’ comunque d’obbligo sottolineare che nessun cosmetico solare può mai proteggere completamente dai danni del sole.

1 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti