Gli alimenti giusti per migliorare le prestazioni mentali

Concentrarsi e apprendere sono sempre più importanti nella velocità del mondo attuale. Ecco i nutrienti che ci danno una marcia in più.

di Giorgia Martino 22 ottobre 2012 20:41

Il lavoro e lo studio richiedono attenzione costante e concentrazione alle stelle. Ma spesso questo non è possibile, perché ci si sveglia già stanche, si dorme poco e l’età avanza.

Se noi siamo ciò che mangiamo, dunque, è anche vero che vi sono alimenti che possono migliorare le prestazioni mentali. Esistono dei nutrienti che aiutano memoria e concentrazione. Vediamo quali sono.

Contro la mancanza di concentrazione e di memoria sono importanti i seguenti nutrienti:

  • Vitamina B1 (pasta fresca, riso, avena, orzo, nocciole, pinoli, noci, asparagi, melanzane, spinaci, crescione, funghi, broccoli, peperoni, cozze, tonno, salmone, lonza di maiale)
  • Vitamina B5 (pane integrale, pane ai cereali, riso integrale, farina d’avena, lamponi, fragole, limoni, anguria, broccoli, carote, piselli, patate dolci, sedano, cavolfiore, fave, ceci)
  • Vitamina B6 (orzo, avena, riso integrale, salmone, ceci, semi di girasole, cavolo, peperoni, asparagi, patate, crescione)
  • Omega 3 (noci, gamberetti, sgombro)
  • Vitamina B12 (vongole, trota, latte, uova, pollo, tacchino)

Contro la mancanza di attenzione e motivazione, invece, si può ricorrere a:

  • Tirosina (formaggio svizzero, mozzarella, parmigiano, panna acida, spinaci, avocado, banane, prugne, uva passa, pomodori, salsa di soia)
  • Zinco (mozzarella, fagioli, ceci, lenticchie, spinaci, broccoli, asparagi, kiwi, more, noci, mandorle, anacardi)

Inoltre, quando si è parecchio stressati per lavoro o per studio, spesso si rischia di cadere nell’insonnia. Quali sono i nutrienti che aiutano a dormire meglio, recuperando così energie?

  • Magnesio (fragole, more, arance, uva, kiwi, banane, pistacchi, mandorle, anacardi, noci del Brasile, peperoni, broccoli, cavolini di Bruxelles, spinaci, crescione, semi di zucca, semi di girasole, farina d’avena, riso a grani lunghi, orzo)
  • Vitamina B3 e B6 (riso integrale, avena, orzo, salmone, ceci, semi di girasole, crescione, cavoli, peperoni, patate, zucca, zucchine, funghi, broccoli, banane)
  • Selenio (gamberetti, merluzzo, mozzarella, semi di girasole, spinaci, funghi, aglio)
  • Acido folico (lenticchie, ceci, fagioli, spinaci, lattuga, asparagi, cavoli, prezzemolo, broccoli, fagiolini, noci, anacardi, arachidi, nocciole).

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti