Gli uomini non vogliono fare l’amore? Ecco la sindrome di Clooney

"Lui" non ha voglia di "congiungere le carni?" Fantascienza? Proviamo a scoprire insieme la verità.

di Francesco Giuseppe Ciniglio 17 luglio 2013 18:58

Persino gli uomini possono rifiutare il sesso? Fantascienza? Tutt’altro, basti pensare alla singolare vicenda che ha visto come protagonista George Clooney. La star hollywoodiana non molto tempo fa è stato mollato dalla ragazza poiché non interessato a fare sesso. Un’astinenza sessuale durata diversi mesi, che ha mandato l’ex partner del bel George su tutte le furie.

Un caso isolato? Tutt’altro.  Secondo i ricercatori dell’Università dell’Arizona, che hanno provveduto a condurre uno studio ad hoc, sempre più uomini soffrirebbero di inappetenza sessuale, arrivando a definire questo particolare disturbo come “Sindrome di Clooney”, in onore (si fa per dire) della star hollywoodiana.

Uomini che non hanno voglia di fare l’amore –  La ricerca

I ricercatori Usa hanno provveduto ad intervistare un campione di 3.000 uomini fra i 18 e i 45 anni, scoprendo che, dietro la sindrome di Clooney, alle volte possono nascondersi motivi insospettabili, fra questi:

– Disfunzione erettile

Molti uomini non hanno il coraggio di affrontare questa problematica e finiscono con il praticare l’astinenza sessuale, pur di non sottoporsi alle cure mediche per risolvere i propri problemi di erezione.

– Depressione

Difficile fare sesso quando si ha l’umore sotto i piedi. La comparsa della depressione rende difficoltosa l’esecuzione di qualunque attività, rapporti sessuali compresi.

– Eiaculazione precoce

Non sono pochi gli uomini interessati da questo disturbo, che, nella maggior parte dei casi, presenta una natura meramente psicologica. Purtroppo non tutti decidono di affrontare il problema dell’eiaculazione precoce con la propria partner e consultandosi con uno specialista.

– Traditore seriale

Al di là delle motivazioni serie, impossibile non citare il caso in cui “lui” non è altro che un fedifrago, un traditore seriale, dagli ormoni tutt’altro che narcotizzati. In quel caso l’astinenza sessuale del maschio di turno diventa una necessità, dato che, attrazione o meno, non è mai semplice soddisfare appieno più donne lungo l’arco della giornata. In questi casi, il rischio di essere scoperti è sempre dietro l’angolo.

2 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti