I migliori cibi per le donne

Un'alimentazione corretta e ricca di determinati nutrienti, conduce al benessere fisico, finendo col prevenire determinate malattie.

di Francesco Giuseppe Ciniglio 9 ottobre 2012 17:42

Lo stress accumulato a lavoro e nello svolgimento delle attività quotidiane, spesso finisce con l’indebolire l’organismo. A farne le spese sono per la maggior parte le donne, poichè generalmente più cagionevoli dal punto di vista fisico. Alla luce di ciò, vediamo quali sono i migliori cibi per le donne.

1) Broccoli

I broccoli sono perfetti per contrastare il formarsi di cellule cancerogene. Recenti studi collegano l’assunzione di broccoli ad una riduzione del rischio di contrarre tumori alla cervice e al seno. Questo prezioso alimento, si è rivelato utile anche nel contrastare le cellule tumorali già in essere.

– Gravidanza

Come se non bastasse, i broccoli sono fondamentali per la presenza di folati, imprescindibili per la produzione di nuove cellule. Sostanze preziose anche durante la gravidanza, dato che vanno a supportare il corretto sviluppo del sistema nervoso del bambino.

– Produzione serotonina

I broccoli sono altresì utili per la produzione di serotonina, ormone che regola il buonumore.

– Diuresi

Questo alimento va a stimolare la diuresi, finendo col ridurre i gonfiori che interessano le donne specialmente nei giorni premestruo.

Vitamine e sali minerali

Sono inoltre ricchissimi di potassio, vitamina A, vitamina C, magnesio.

2) Spinaci

Gli spinaci sono ricchissimi di vitamine (A, C, K) e sali minerali (manganese, potassio, ferro, magnesio). Grazie all’altissimo contenuto di flavonoidi, sono inoltre in grado di prevenire lo sviluppo di problematiche cardiovascolari.

Gli spinaci sono un alimento imprescindibile per tutte quelle donne che intrattengono un regime alimentare vegetariano o vegano. Per agevolare l’assorbimento del ferro, bisognerebbe accompagnare questa verdura con alimenti ricchi di vitamina C (peperoni, arance, carote).

– Menopausa

Particolarmente indicati in menopausa, grazie all’altissimo contenuto di vitamina E, che va contrastare le “vampate di calore” e alla presenza di magnesio, in grado di aumentare la densità ossea.

3) Cipolle

Le cipolle sono ricchissime di fibre vegetali, vitamina C, triptofano, manganese, vitamina B6 e folati.

– Osteoporosi

Le cipolle migliorano la circolazione sanguigna e sono consigliate nel caso di osteoporosi e artrite. Utili specialmente durante la menopausa, poichè in grado di proteggere le ossa dalla perdita di calcio e dalle conseguenti fratture.

– Antitumorali

Al pari dei broccoli, presentano delle sostanze antitumorali. Secondo alcune ricerche, un consumo abituale di cipolle consentirebbe di ridurre del 75% il rischio di contrarre un tumore alle ovaie e del 30% quello al seno.

4. Legumi

I legumi sono ricchissimi di nutrienti. Proteine, fibre, sali minerali, carboidrati (in minor quantità). Recenti studi hanno provato che un’assunzione regolare di legumi è in grado di contrastare il diabete di tipo 2 e l’ipertensione.

– Malattie cardiovascolari

Le fibre presenti nei legumi consentono di diminuire i livelli di colesterolo cattivo, finendo col prevenire le malattie cardiovascolari. Sono altresì ricchi di triptofano, aminoacido che va a regolare il sonno, l’umore e l’appetito.

5. Semi di lino

I semi di lino sono fondametali per il benessere delle donne, poichè ricchissimi di omega 3, acidi grassi che troviamo anche nel pesce, imprescindibili per il corretto funzionamento dell’organismo.

I semi di lino dovrebbero essere consumati crudi oppure tritati, in modo da facilitarne la digestione. Prezioso anche l’olio che è possibile ricavare da essi. Un olio perfetto per condire legumi, formaggi e cereali, da conservare in frigo.

– Processi digestivi e colesterolo

Gli omega 3 consentono di ridurre il colesterolo cattivo e bruciare più agevolmente i grassi in eccesso. Perfetti anche nel regolamento della pressione sanguigna nei casi di ipertensione.

1 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti