I migliori rimedi naturali contro la stitichezza

Agevolare in maniera naturale il transito intestinale variando le proprie abitudini di vita.

di Francesco Giuseppe Ciniglio 5 novembre 2012 11:48

Stitichezza cronica? Le cause di questo malessere possono essere molteplici e tutte ovviamente riguardano i disturbi dell’intestino. In genere, le donne gravide tendono a soffrire di stitichezza per via dei cambiamenti fisiologici a cui va in contro il corpo. Stesso discorso per le persone anziane.

Per fortuna, la stitichezza non è una vera e propria malattia, ma alla lunga può causare problemi e disturbi cronici se non viene curata in modo adeguato. I farmaci assumibili per contrastare questo tipo di problematica sono diversi, tuttavia, per evitare fastidiosi effetti collaterali è preferibile optare per dei rimedi naturali. Vediamo dunque come curare la stitichezza cronica servendosi dei preziosi strumenti messi a disposizione da “Madre Natura”.

1) Attività fisica

L’attività fisica è il modo migliore per contrastare la stitichezza. L’esercizio fisico, infatti, permetterà di accelerare il metabolismo e godere di un maggior benessere psicofisico, attenuando ansia e stress, che spesso finiscono col riflettersi negativamente anche su fegato e intestino, impedendo una corretta evacuazione.

2) Alimentazione

Variando alimentazione, consumando più verdura e frutta di stagione sarà più semplice regolarizzare l’intestino e evacuare. Frutta e verdura, infatti, sono ricchissime di fibre. Utilissimi anche i cereali integrali (pasta integrale, riso integrale, miglio, avena, farro, quinoa, etc.

Fondamentale anche mangiare con calma, seguendo sempre i medesimi ritmi e senza mai saltare i pasti. Importante anche tenere sotto controllo ansia e stress, consumando i cibi in tutta calma e magari aiutandosi con i fermenti lattici.

3) Tecniche di rilassamento

Se la stitichezza deriva da un forte stress, non resta che rilassarsi con yoga, tecniche respiratori o tisane calmanti. In natura vi sono tantissime piante in grado di agevolare l’evacuazione, come la malva, i semi di lino, le radici di Altea, il Glucomannano, il Coriandolo e il Cumino. E’ comunque sempre utile consultare un erborista sulle modalità d’assunzione delle suddette erbe.

4) Acqua

Fondamentale anche bere tantissima acqua, visto che quest’ultima consente di accelerare il metabolismo e agevola il transito intestinale.

1 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti