Igiene intima femminile: regole, consigli per combattere le infezioni

Detergere la vagina con costanza e applicazione, avendo cura di rispettarne il Ph. Pruriti e arrossamenti non perdonano.

di Francesco Giuseppe Ciniglio 20 gennaio 2013 19:50

L’apparato genitale femminile è piuttosto delicato e, se viene trascurato, può essere interessato da un vasto numero di infezioni. Queste non devono mai essere prese sotto gamba, poiché, se trascurate, alla lunga possono provocare seri problemi.

In genere le infezioni vaginali portano alla comparsa di pruriti, irritazioni e alle volte della candida vaginale. Nei casi più gravi quest’ultime possono provocare anche la sterilità femminile.

Igiene intima femminile – Consigli per difendersi dalle infezioni

1) Igiene corretta

Per alcune apparirà scontato, ma solo attraverso un’igiene adeguata è possibile tenere a bada le infezioni. Sarebbe preferibile lavare i genitali almeno due volte al giorno e sempre prima e dopo il sesso.

2) Utilizzo di prodotti specifici

Saponi e detergenti intimi devono essere specifici, ideati per i genitali femminili. Da evitare i saponi normali, poichè vanno ad alterare il Ph della vagina, che risulta essere piuttosto delicato.

Optare dunque per preparati che vadano a rispettare la flora vaginale, dalle componenti rinfrescanti, emollienti ed idratanti.

3) Risciacqui accurati

E’ bene rimuovere con cura i residui di detergente, poiché alla lunga potrebbero finire con il provocare irritazioni. Per l’asciugatura, è preferibile utilizzare dei fazzolettini monouso o la carta igienica, dato che gli asciugamani agevolano la diffusione dei germi.

4) Pulizia dell’asciugamani

Qualora si preferisca usare un asciugamano, occhio a cambiarlo di frequente e averne uno sempre pulito.  E’ importante lavarlo a temperature elevate, in modo da uccidere i germi. Durante l’asciugatura, la mano deve andare dalla vagina all’ano, mai fare il movimento contrario, poiché così facendo si potrebbero trasportare dei germi dalla zona anale a quella vaginale.

5) Lavande vaginali

Chi desidera effettuare una pulizia profonda della vagina, anche al fine di mettersi al riparo da infezioni, farebbe bene ad utilizzare delle lavande vaginali. Questo tipo di prodotti presente un effetto disinfettante, l’importante è non abusarne, visto che eccedendo si andrà ad alterare la flora vaginale. E’ preferibile ricorrere alle lavande vaginali quando di verifica un’alterazione della flora vaginale o in alcuni momenti delicati (menopausa, pubertà, intensa attività sessuale).

Consigli per un’igiene perfetta

1) Prestare particolare attenzione in seguito a gravidanze o operazioni, poichè in questi casi è più facile restare vittime di infezioni;

2) Nell’età della menopausa la lubrificazione vaginale va a diminuire, pertanto è meglio optare per prodotti maggiormente idratanti e delicati, in modo da contrastare la secchezza delle mucose.

3) Prediligere indumenti intimi in cotone e altamente traspiranti, evitando i materiali sintetici;

4) Evitare il più possibile i bagni pubblici;

5) Preoccuparsi di cambiare spesso assorbente nel corso del ciclo mestruale, specialmente se si utilizza un assorbente interno.

2 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti