Kate Winslet: per le l’Emmy, per la sua naturalezza e autenticità

Kate Winslet interpreta personaggi autentici, in cui si mostra cosi com'è, senza filtri, con tutte le sue rughe, tutti i suoi anni

di Maria Barison 25 Settembre 2021 10:34
Spread the love
Kate Winslet

La credibilità di Kate Winslet

Kate Winslet, è una donna autentica e un’attrice di spessore. Emmy per “Omicidio a Easttown”, serie in cui interpreta una poliziotta, non più giovanissima, a cui è stato assegnato un caso molto complesso. Il plauso della critica, al lavoro di Brad Ingelsby che ha disegnato sull’attrice un ruolo autentico, assolutamente credibile. Kate Winslet, quarantacinquenne, è un’interprete naturale ed autentica: ha sempre scelto di apparire in modo assolutamente naturale, senza filtri, ritocchi e correzioni. L’attrice ha ringraziato il suo regista, per aver dato al suo personaggio uno spessore e un calibro notevoli, legittimando tutte le sue imperfezioni, fisiche e caratteriali, al fine di renderla reale.

Kate Winslet, si è sempre battuta per restare fedele alla sua immagine, alla sua età, alle sue imperfezioni. Come Anna Magnani, che chiedeva ai truccatori di non cancellarle le rughe, allo stesso modo, Kate Winslet, si è sempre mostrata autentica, anche davanti all’occhio della telecamera, fedele ai suoi personaggi, e al suo corpo. Nessun compromesso, se si tratta della verità: criticata in passato per i chili di troppo, per le sue curve troppo generose, per il suo look, l’attrice, ha bypassato ogni sorta di commento, scegliendo di lasciare il rossore sulle sue guance, le rughe del suo contorno occhi, l’addome rilassato e le gambe tornite.

Nel film Omicidio a Easttown, l’attrice si mostra cosi com’è: una poliziotta quarantacinquenne, che non si cura, non si trucca e lega in capelli in una coda. Vive co i suoi figli, madre e nipoti, ma è scapa dalla sua realtà immergendosi nel suo lavoro, che la vedrà indagare su un caso di omicidio. La morte di una ragazza madre, metterà sottosopra la tranquilla cittadina, gettando luci e ombre su ogni personaggio. La protagonista, la poliziotta Mare interpretata da Kate Winslet, metterà insieme i pezzi e ricostruirà l’omicidio.

Una storia, articolata in sette puntate, che terrà il pubblico con il fiato sospeso, e che vedrà al centro della storia, due donne, quella assassinata, e quella che cercherà di indagare sull’omicidio. Una storia che è un giallo, ambientato in una cittadina di provincia, dove tutti sanno tutto, dove ogni cosa è molto reale, compresa la protagonista, che l’attrice ha voluto interpretare al naturale, con i suoi chili di troppo, nonostante le scene di sesso, e nonostante le rughe. E’ questa la realtà quella da cui spesso, il piccolo e grande schermo si allontanano per inseguire un ideale di bellezza innaturale e inarrivabile.

Commenti