La tua relazione durerà? Ecco la formula matematica che lo predice

Rapporto di coppia duraturo? Come scoprirlo? La matematica viene in nostro soccorso, scopriamo in che modo.

di Francesco Giuseppe Ciniglio 6 marzo 2013 23:02

Un rapporto di coppia duraturo? Come scoprire se la relazione durerà? A svelare l’arcano c’ha pensato la Complutense University (Spagna) grazie ad uno studio ad hoc pubblicato di recente sulla rivista Plos One.

Quando si parla di legami fra uomini e donne le variabili da prendere in considerazione sono veramente tantissime, tuttavia, i ricercatori spagnoli sono riusciti a rintracciare delle variabili matematiche secondo le quali matrimoni e convivenze dovrebbero essere più o meno duraturi.

Relazione duratura e formula matematica –  La sensazionale scoperta

La suddetta formula si basa sul secondo principio della termodinamica applicato ai rapporti amorosi.

Per chi non lo sapesse, in fisica questo principio afferma che all’interno di un sistema energetico chiuso, l’entropia tende ad aumentare con il tempo, fino al raggiungimento di un equilibrio. L’applicazione del detto principio alle relazioni amorose, va ad operare su un principio simile, ovvero le relazioni tendono a degenerare con l’incedere del tempo, a meno che non ci si prodighi per sostenerle.

In parole povere, passione e amore non sarebbero sufficienti a tener ben saldo il legame, dato che le relazioni richiedono un grosso impegno da parte di entrambi i partner. Stando a quanto espresso dai ricercatori spagnoli, le traiettorie di quest’ultime possono essere previste quantificando i livelli di sforzo.

Prendendo in considerazione il fatto che nelle prime fasi dei rapporti di coppia la parte del leone viene fatta dai cosiddetti “processi chimici”, la possibilità di mantenere una relazione salda è ascrivibile perlopiù al raziocinio.

Rapporti al capolinea se non rigenerati grazie ad una nuova linfa vitale.  Di seguito la formula:

FORMULA

Rapporti di coppia e formula matematica – La parola ai lettori

L’obiettivo che si propone la suddetta formula, è quello di fronteggiare l’alto tasso di divorzi e separazioni, che non coinvolgerebbe esclusivamente le coppie eterosessuali, ma anche quelle omosessuali.

Consulenti matrimoniali e avvocati a rischio? Qual è la vostra idea a riguardo? Può una formula matematica,  per quanto complessa, finire con il migliorare o perlomeno tracciare la strada per la felicità di coppia?

3 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti