Labbra secche in inverno: come difendersi?

D'inverno il freddo può disidratare le labbra. Per evitare che questo avvenga, bisogna scegliere i giusti ingredienti da applicare sulla bocca.

di Giorgia Martino 4 novembre 2012 0:58

Quando arriva l’inverno, la pelle diventa più vulnerabile, soprattutto le labbra, che sono  quelle più esposte a sole, vento, freddo e aria secca. Le labbra, infatti, sono mucose coperte da strati di pelle molto sottili: per questo sono più delicate e si seccano più facilmente, tanto che perdono idratazione fino a 10 volte di più rispetto ad altre zone del viso e del corpo.

L’arida arida invernale, le raffiche di vento freddo e l’aria secca dei condizionatori portano le labbra a disidratarsi molto facilmente. Una volta che l’idratazione diventa scarsa, le labbra diventano fragili e si creano piccole spaccature e crepe: per questo motivo diventano doloranti e rosse oltre che secche.

Non bisogna leccarsi le labbra. Leccarsi le labbra, infatti, peggiora le screpolature, perché quando la saliva evapora la pelle si disidrata ulteriormente. La saliva, inoltre, contiene anche gli acidi che aiutano a decomporre il cibo: tali acidi possono irritare le labbra.

Un altro errore che si può fare è quello di mordicchiarsi la bocca per togliere le scaglie di pelle: questo può far sanguinare la bocca peggiorando la situazione e irritando ulteriormente la pelle. Inoltre, si possono sviluppare infezioni a causa di sporcizia e batteri che si annidano nelle fessure e nelle spaccature della bocca. Una complicazione comune è la cheilite, ossia un’infezione da lievito negli angoli della bocca, comunque curabile con una crema antimicotica.

Inoltre, irritare la pelle intorno alla bocca può slatentizzare un herpes virus.

Per difendersi, usare un balsamo per le labbra. Il balsamo agisce come uno scudo che crea una divisione tra la pelle delicata della bocca e le temperature gelide. Meglio un balsamo emolliente o un unguento che non un lipstick solido, perché le labbra reagiscono meglio se mantenute ‘umide’. Le labbra screpolate in genere reagiscono bene all’olio di ricino, al burro di karitè e all’olio di semi di girasole. Meglio ancora se si tratta di unguenti con un certo fattore di protezione dai raggi solari, considerando che la pelle delle labbra è particolarmente sensibile ai raggi UV.

Meglio invece evitare ingredienti come eucalipro, mentolo e canfora che possono provocare secchezza e irritazione.

Il balsamo va usato spesso, e anche prima di andare a dormire, considerando che spesso si dorme a bocca aperta e le labbra così tendono ad asciugarsi.

Inoltre è importante tenere un umidificatore nella propria casa, in modo da evitare che l’aria si secchi. Anche bere molta acqua aiuterà a ridurre la disidratazione.

1 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti