Perché le donne raggiungono l’orgasmo?

La ricercatrice Kristen Mark ci espone i due principali approcci volti a spiegare quello che è il massimo piacere provato dal corpo femminile.

di Simona Vitale 13 dicembre 2012 13:15

Perché donne raggiungono l’orgasmo? Il più delle volte, si è maggiormente impegnati a rispondere alla domanda sul perché alcune donne non hanno orgasmi, soffermandosi, invece, raramente a chiederci i motivi per i quali invece le donne lo raggiungono. Come ci dice anche Kristen Mark, ricercatrice sul sesso e sulle relazioni sociali, gli scienziati non sono d’accordo sulla risposta. Tuttavia, la Mark si è imbattuta in un paio di studi pubblicati di recente nei The Archivies of Sexual Behaviour che forniscono una teoria evolutiva per cercare di spiegare quello che è l’orgasmo femminile.

Il dottor Mette e colleghi hanno condotto una revisione della letteratura sulla funzione evolutiva dell’orgasmo femminile. Ci sono due principali approcci volti a spiegare l’orgasmo femminile: la teoria del sottoprodotto e l’ipotesi della scelta del compagno.

L’ipotesi del sottoprodotto afferma che l’orgasmo femminile non ha una funzione evolutiva diretta; ovvero le donne sperimenterebbero l’orgasmo come risposta di adattamento a quello degli uomini. L’idea è che il pene degli uomini raggiunga una sensibilità orgasmica a titolo di ricompensa per aver diffuso il suo seme. La ricercatrice ci ricorda che tutti, indipendentemente dal fatto di essere biologicamente maschio o femmina, siamo nati con la struttura anatomica. Per i primi due mesi dopo il concepimento, i genitali sono indifferenziati. Questo perché maschi e femmine si sono sviluppati dalla stessa struttura, ma le donne beneficiano di questo piacere. Per maggiori dettagli su questo, Kristen Mark suggerisce di dare un’occhiata al The Case of the Female Orgasm: Bias in the Science of Evolution.

La seconda teoria, invece, afferma che l’orgasmo femminile si è evoluto come funzione di scelta in modo da ottenere una migliore selezione, attraendo i compagni migliori, al fine di selezionare spermatozoi di qualità superiore per mettere al mondo una prole di qualità superiore. Una serie di studi hanno suggerito che l’orgasmo femminile aumenta le probabilità di rimanere incinta. È interessante notare che un altro recente studio pubblicato negli Archives of Sexual Behavior ha anche scoperto che le donne che hanno  falsi orgasmi realizzano una serie di scelte dei partner maggiore rispetto alle donne che non fingono.

L’argomento principale contro l’orgasmo delle donne spiegato da un punto di vista evolutivo è rappresentato dal fatto che esso di rado accade durante il rapporto. La maggior parte delle donne richiede, infatti, ulteriori stimoli al fine di raggiungere l’orgasmo (di solito sotto forma di stimolazione del clitoride), e si potrebbe pensare che se fosse così adattivo, un orgasmo sarebbe un po’ più facile da raggiungere. Inoltre, rispetto alla masturbazione, l’interazione tra pene e vagina è abbastanza inefficiente quando si tratta di produrre un orgasmo. Se l’orgasmo femminile fosse stato davvero un adattamento evolutivo, si potrebbe pensare che il contrario sarebbe stato vero.

La ricercatrice, che ha affrontato il tema in esclusiva sul The Huffington Post, afferma che il piacere sessuale femminile non è certo considerato come un adattamento o una funzione evolutiva in sé. Ci sono alcune prove che suggeriscono che l’orgasmo femminile (e maschile) aiuti a rafforzare il legame della coppia attraverso il rilascio dell’ormone dell’ossitocina che serve a diminuire l’ansia e a tranquillizzare, specialmente nelle donne. In ogni caso, si può concludere dicendo che c’è ancora molto lavoro in più da fare per decodificare il reale funzionamento e cause dell’orgasmo femminile. La ricercatrice è però certa di una cosa: questa non sarà l’ultima volta nella quale gli scienziati non sono d’accordo sul tema sessuale riguardante l’orgasmo femminile.

Oltre 100 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti