Pillola del giorno dopo: cos’è e istruzioni per l’uso

La contraccezione per via orale è sicura ed affidabile? Quali sono i rischi? Scopriamoli insieme.

di Francesco Giuseppe Ciniglio 11 febbraio 2013 18:30

In genere quando si affronta il tema della pillola del giorno dopo finiscono con il divampare le polemiche. Ad oggi,almeno in Italia, non sono tantissime le donne che sanno come usare correttamente questo contraccettivo, osteggiato dalle istituzioni religiose, che spesso, finiscono con l’instillare nella popolazione una sorta di pregiudizio contro i metodi contraccettivi e la libertà di scelta in materia di aborto.

Pillola del giorno dopo – Istruzioni per l’uso

Molte rappresentanti del gentil sesso utilizzano questo strumento contraccettivo senza averne un’adeguata conoscenza, altre, invece, ne stanno alla lontana proprio in virtù della loro scarsa informazione in materia. Vediamo dunque di fare un po’ di chiarezza sull’argomento.

La pillola del giorno dopo è un medicinale utilizzabile come strumento contraccettivo post coito entro 3 giorni (72 ore) dal rapporto sessuale.

Il principio attivo contenuto in questo farmaco, permette di arrestare l’ovulazione e studi recenti hanno dimostrato che è in grado di impedire la fecondazione impedendo il trasporto degli spermatozoi.

Attenendosi al parere dell’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), la pillola del giorno dopo non permetterebbe di ostacolare l’ingresso degli spermatozoi nell’ovulo. Identico discorso per quel che riguarda l’annidamento dell’ovulo fecondato nell’utero.

Associazioni cattoliche &co. sono dell’avviso che questo contraccettivo rappresenti un vero e proprio strumento abortivo, tuttavia, non vi sarebbe alcuna base scientifica a conferma di queste illazioni.

L’efficacia della stessa è data dalla tempestività con la quale la si assume dopo aver fatto sesso senza precauzioni. Statistiche alla mano, l’assunzione della pillola del giorno dopo diminuirebbe le probabilità di gravidanza di una percentuale che oscilla dal 65 al 90%. Numeri da intendersi in eccesso o in difetto, in base alla prontezza con la quale si assume il farmaco. Se il contraccettivo viene assunto trascorse 24 ore dal rapporto sessuale, la sua efficacia è superiore al 95%.

Pillola del giorno dopo – Effetti collaterali

Assumere frequentemente questo medicinale può causare una vasta serie di problematiche, più o meno lievi. A “fare le spese” di questo abuso, è principalmente il ciclo mestruale.

E’ bene però precisare che un utilizzo costante non costituisce un rischio per la salute. Tra i sintomi ricordiamo: vomito, nausea, perdite ematiche.

Pillola del giorno dopo – Come averla

Purtroppo o per fortuna (i pro life saranno contenti) questo farmaco deve essere venduto solo con ricetta medica. Per tale ragione, chi desidera utilizzare questo strumento contraccettivo è tenuto a rivolgersi ad un consultorio, al pronto soccorso o al proprio medico di famiglia.

Qual è la vostra idea a riguardo? Favorevoli o contrarie all’utilizzo di quest’ultima? Vaticano e associazioni pro life “medioevali” o rivendicazioni legittime?

2 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti