Rifarsi le parti intime: ecco il boom della labioplastica

Un ritocchino "lì?" Oggigiorno tutto è possibile, la chirurgia estetica è un incessante fiorire di tendenze. Scopriamo insieme quest'ultima.

di Francesco Giuseppe Ciniglio 20 marzo 2013 22:11

Sempre più donne italiane decidono di rifarsi le parti intime. Le rappresentanti del gentil sesso di casa nostra, desiderano una vagina più bella. Stando alle stime dell’Aicpe, gli interventi di chirurgia estetica ai genitali, sarebbero aumentati del 24% rispetto al 2011

Chirurgia estetica – Il boom della labioplastica

Non solo “tiraggi”, lifting, mastoplastiche additive e liposuzioni. Ora anche le parti intime rivestono un ruolo di primaria importanza nel mondo della chirurgia estetica.

Un settore per nulla minato dalla crisi, anche grazie alle continue tendenze che finiscono con il conquistare uomini e donne, sempre più a caccia di un corpo perfetto.

Secondo gli esperti, la labioplastica, pur essendo ancora un fenomeno di nicchia, inizia a riguardare sempre più seriamente le persone comuni, desiderose di emulare i Vip in questa “particolare” tendenza.

 Rifarsi la vagina – Gli interventi possibili

Le operazioni di chirurgia estetica possibili sono molteplici. Tra le più gettonate, vi sono:

1) Labioplastica

Per chi non lo sapesse, si tratta di una semplice riduzione delle grandi o piccole labbra;

2) Vaginoplastica

Questo intervento consente di restringere i genitali femminili;

3) Imenoplastica

La soluzione preferita per chi desidera regalarsi una nuova verginità, sottoponendosi alla ricostruzione dell’imene. I costi? Le operazioni più semplici partono da un minimo di 4.500 euro.

Rifarsi le parti intime – La parola alle lettrici

Cosa spinge le donne a ritoccare i genitali? Bellezza o semplice piacere fisico? Alle volte si ricorre alla chirurgia estetica per risolvere le proprie insicurezze. Molte persone sono infatti dell’idea che il bisturi possa risolvere molti più conflitti interiori e donare la pace dei sensi, finendo con l’essere più efficaci di una serie di sedute sul lettino dell’analista.

Qual è la vostra idea a riguardo? Ritenete utile questo tipo di intervento estetico? Fareste mai un ritocchino lì, dove non batte la luce del sole? A voi la parola.

14 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti