Rigenerare i capelli dopo il mare: trattamenti naturali ravvivanti

La soluzione ai capelli sfibrati, spenti e privi di luce, sono i trattamenti naturali, e l’utilizzo di prodotti specifici per tipologia di capello

di Maria Barison 20 Agosto 2021 11:51
Spread the love
Capelli dopo il mare

Capelli: come ristrutturarli dopo il mare

Il sole, la salsedine, il vento e i continui lavaggi, possono stressare il cuoio capelluto, che tende a sfibrarsi e a perdere corpo e lucentezza.  La soluzione ai capelli sfibrati, spenti e privi di luce, sono i trattamenti naturali, e l’utilizzo di prodotti specifici per tipologia di capello, finalizzati a ristrutturare, nutrire e riparare i danni creati dal sole e dal mare. La prima cura è quella che parte dall’interno: la bellezza dei capelli e della pelle, è il risultato di un perfetto ingranaggio prodotto dall’organismo. L’alimentazione è alla base di questo ingranaggio, poiché è dai cibi che si ricavano gli elementi necessari volti al raggiungimento del benessere. Per nutrire i capelli dall’interno, è sono necessarie vitamine ed oligoelementi, presenti nella frutta, fresca e secca, e nelle verdure in particolare, cosi come in tutti gli alimenti ricchi d’acqua, che idratano e nutrono il cuoio capelluto dall’interno.

Per rigenerare la struttura del cuoio capelluto, è necessario lasciarli respirare: per farlo, bisogna ridurre la frequenza dei lavaggi, evitare di legarli ed utilizzare prodotti non aggressivi quali gel, lacca e cera che ostruiscono i bulbi piliferi, danneggiandoli in profondità. Bisogna inoltre evitare di utilizzare il phon a temperature troppo alte, poiché il calore eccessivo, tende a bruciare i capelli, rendendoli ancora più fragili. Bisogna inoltre evitare gli elastici troppo stretti e legature che possano spezzarli. Dopo l’estate i capelli si indeboliscono a causa di tutti questi fattori, per cui, tendono a cadere più facilmente.

Per rigenerare il cuoio capelluto, sono particolarmente indicate le maschere naturali. Perfetti alleati dei capelli sfibrati e fragili a causa del sole e del mare, è l’olio di cocco, che nutrono i capelli in profondità e donano bellezza e vigore al capello. Anche l’argilla bianca, è particolarmente indicata per rivitalizzare i capelli danneggiati dal sole e dalla salsedine. In particolare per i capelli grassi, che tendono facilmente ad indebolirsi e a cadere, è consigliabile utilizzare uno shampoo all’ortica ad azione purificante, che ristrutturi i capelli rendendoli più luminosi e un balsamo delicato, per sciogliere i nodi; infine è consigliabile applicare la maschera all’argilla e un olio nutriente solo sulle lunghezze.

Per i capelli secchi e aridi, oltre ad uno shampoo nutriente ed idratante, è consigliabile una maschera che ristrutturi in profondità, nutrendo e rimpolpando il cuoio capelluto: il miele, l’olio extravergine e l’aceto di mele, sono l’ideale per restituire al capello morbidezza e luminosità. Per eliminare le squame, l’ideale è una maschera nutriente al burro di karitè o olio di semi, o al burro di karitè e olio di cocco.

Commenti