Scegliere un costume da bagno adatto al proprio fisico: come fare

Acquistare la giusta "mise" da spiaggia per valorizzare al meglio il proprio corpo durante la tintarella.

di Francesco Giuseppe Ciniglio 4 Giugno 2013 18:06
Spread the love

Scegliere il costume da bagno adatto al proprio fisico? Come apparire sexy e irresistibili in spiaggia o perlomeno valorizzare al meglio il proprio corpo?

Il costume da bagno è un giudice impietoso, dato che è in grado di mettere a nudo qualsiasi imperfezione, tuttavia, scegliendone uno adatto, è possibile tramutarlo in un prezioso alleato. Vediamo dunque come scegliere il costume da bagno adatto al proprio fisico:

1) Conoscere il proprio corpo

Prima di procedere all’acquisto, sarebbe bene valutare con cura le caratteristiche del proprio fisico. Sarebbe stupido, infatti, scegliere un tanga se non si ha un fondoschiena da urlo o un bikini striminzito se si ha un seno prosperoso. Per evitare di dover fare i conti con un costume da bagno troppo piccolo, l’ideale sarebbe sceglierlo di una misura più grande rispetto a quella degli abiti tradizionali.

2) Calma e occhio ai particolari

Il costume da bagno andrebbe provato con calma, senza alcun timore di chiedere un parere alla commessa. Nel caso in cui la zona dei fianchi appaia più pronunciata rispetto a quella del seno, potrebbe essere utile ricorrere a taglie diverse.

3) Occhio a pancia e fianchi

Nel caso di pancia e fianchi pronunciati, meglio scegliere costumi interi sagomati, con all’interno delle coppe sagomate in grado di sostenere il seno. Per quel che concerne i due pezzi, potrebbe essere utile scegliere i modelli con il reggiseno a ferretto, con la mutandina più alta sulla zona dei fianchi. Assolutamente da evitare i modelli particolarmente vistosi e le fantasie.

4) Glutei e cosce abbandonanti

Quando il grasso è localizzato nella parte bassa del corpo, meglio optare per costumi interi con bretelle sottili e magari con qualche fantasia sulla zona superiore, in modo da attirare l’attenzione sul seno.

5) Scarsa altezza

Per guadagnare qualche centimetro, potrebbe essere utile scegliere un costume intero, meglio se a tinta unita. Utili anche le scollature profonde. Per quel che concerne i due pezzi, assolutamente da evitare i reggiseni allacciati dietro al collo, visto che quest’ultimi vanno ad accorciare il busto, identico discorso per gli slip alti.

6) Seno piccolo

Per ovviare alla mancanza di curve, meglio optare per un bikini a triangolo con ricami, strass e paillette. Utili anche i reggiseni a balconcino.

Commenti