Sesso durante la gravidanza

Cosa fare e cosa evitare nei mesi di gravidanza

di Miss Milla 16 febbraio 2014 10:02

Durante la gravidanza molto spesso la paura di nuocere al bambino comporta l’interruzione dei rapporti sessuali tra i partner. In realtà, tranne in casi specifici, fare l’amore non apporta alcun pericolo per il bambino e non vi sono controindicazioni a riguardo.

Può capitare che, soprattutto l’uomo abbia timore di approcciarsi sessualmente alla propria donna ed eviti quindi ogni contatto fisico, ciò determina non solo frustrazione, in quanto non ci si può esprimere liberamente ma anche una negazione dell’affettività e della comunicazione che si esprimono naturalmente durante il rapporto sessuale.

Ovviamente esistono dei fattori di rischio che possono determinare durante la gravidanza, una riduzione o sospensione dei rapporti sessuali, ad esempio, precedenti minacce di aborto, precedenti di parto prematuro, sanguinamento della vagina, perdita di liquido amniotico, presenza di infezioni in corso e parti multipli. Anche in questi casi, non devono mancare le carezze, le coccole e le rassicurazioni fisiche ed emotive che sanciscono  la presenza dell’altro.

Nelle gravidanze normali, la sessualità crea quella giusta intesa che aiuterà anche il bambino a venire al mondo in modo armonico, in una coppia che si ama e che dimostra il proprio amore anche durante l’attesa della sua venuta.

Il momento migliore per avere rapporti sessuali è il secondo trimestre, la donna, infatti sperimenta un maggiore piacere dovuto alla vascolarizzazione della parte bassa del bacino. Più difficili, sono i rapporti durante il primo trimestre a causa delle sensazioni di nausea e stanchezza e nel terzo quando le dimensioni della pancia possono rendere difficoltose alcune posizioni, comunque sono possibili e non comportano conseguenze.

State dunque serene e godetevi, in tutti i sensi, questo periodo magico della vostra vita.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti